F1 | Risolto il mistero del cerchione ventilato Mercedes

Roma, 31 luglio 2013 – Dopo essere apparsa sul forum F1technical.net una foto che mostrava dei particolari segni sulla parte interna dei cerchi della Mercedes W04 durante le fasi di un pit-stop, si era animata una grossa discussione tra alcuni siti come f1talks.pl ed alcuni lettori del forum stesso sulla natura di quei segni neri.

Subito sia il sito polacco che alcuni lettori avevano pensato ad una vera e propria fessura all’interno del cerchio della monoposto tedesca, allo scopo di aiutare il raffreddamento del cerchio e conseguentemente diminuire il degrado della gomma stessa. Sulla rete sono apparse le più svariate immagine comparative per avvallare questa ipotesi a nostro avviso fantasiosa.

Ricordiamo innanzitutto che modifiche sul cerchio non sono ammesse in quanto i particolari vengono omologati dalla FIA e non possono essere più modificati dai team. Quindi è errato parlare di modifica in quanto per forza di cose, questa presunta fessura è presente sui cerchi già dalla prima gara dell’anno.

cambio_gomme_mercedes

Detto ciò, fessura o no?

Dopo aver letto di tutto sulla rete abbiamo cercato di farci una nostra opinione ed abbiamo raccolto da prima molte foto del dettaglio in oggetto e poi abbiamo cercato notizie su siti specializzati e chiedendo anche a chi forse vede da vicino quotidianamente cerchioni e gomme di F1.

La prima cosa che salta all’occhio è di come la Mercedes fino a qualche gara fa verniciasse completamente di nero la parte interna del cerchione, mentre ora vernicia la parte di grigio, di nero appare solo la fantomatica “fessura”. Questo, come al noto Matt Somers, ci aveva fatto pensare ad una banda di qualche materiale posta in quella posizione, ma non potevamo essere ancora sicuri. Inoltre i nostri stessi dubbi sulla funzionalità di questa ventilazione venivano confermati da Somers stesso nel suo articolo a questo indirizzo. http://somersf1.blogspot.co.uk/2013/07/mercedes-rear-wheel-trick.html

dch1325may299d13brn2810

Ma la parola fine sembra arrivata da un “comitato” di tutto rispetto formato da Craig Scarborough e da  Tobias Gruner, autori di “Autosport” e “Auto Motor und Sport”, che confermavano in pieno la nostra teoria della banda di gomma o teflon posta in quel punto del cerchio. La notizia è stata pubblicato dallo stesso F1Talks.pl che ammete l’errore e potete trovare l’articolo a questo link : http://www.f1talks.pl/2013/07/31/nie-podwojna-felga-a-opaska-pomaga-inzynierom-mercedesa-zarzadzac-temperatura-opon/ è in polacco ma con l’aiuto di google translator è di facile comprensione.

Di fatto la banda come suggeriti dagli esperti servirebbe a sigillare l’accoppiamento tra mozzo e cerchio, aiutando quindi la ventilazione a lavorare meglio e consentire un maggior smaltimento del calore.



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato