lunedì, Gennaio 30, 2023

F1 | Villeneuve-Pironi, il docufilm di una storia struggente

Nelle festività natalizie è andato in onda su Sky il docufilm sulla tragica vicenda che ha visto protagonisti Gilles Villeneuve e Didier Pironi. Tanti gli interventi delle persone più importante legate alle due figure coinvolte ma struggente e commovente soprattutto l'intervento di Jacques.

Quando ci si imbatte in un documentario o docufilm, che dir si voglia, alla fine della visione in tanti hanno quasi sempre sentimenti contrastanti. Se a guardare la pellicola è qualcuno che ha vissuto quei fatti o quantomeno è qualcuno di ben informato, allora il video è come se confermasse o addirittura desse un valore aggiunto alla conoscenza personale che sia di quella vicenda. Al contrario, se la persona che guarda ha una visione incompleta, o romanzata, o influenzata da fattori esterni (leggasi come media, giornali o semplicemente chiacchiere da bar) allora questo qualcuno ne potrebbe rimanere anche potenzialmente deluso. 

Un documentario, tuttavia, è sempre qualcosa di molto vicino alla verità, al netto di quelli che sono i segreti della vicenda o del tocco che l’autore o il regista vuole dare (che, ribadiamo, data la natura del video dovrebbe essere ridotta all’osso).

Data questa dovuta e lunga premessa, in queste festività natalizie che ci hanno portato a varcare la soglia del 2023, su Sky Italia è andato in onda (ed è ancora disponibile on-demand) un bellissimo documentario dedicato a Gilles Villeneuve e Didier Pironi, alle loro personali storie e alla loro amicizia che poi sarebbe diventata un breve, doloroso, dualisimo.

“Questa storia racconta di un profondo tradimento”, “Sono in tanti a non sapere la verità”. Sono queste tra le due frasi che mi hanno colpito e che possiamo ritrovare nelle fasi iniziali di questo video che gode degli interventi di Joann (la moglie di Gilles), della figlia Melanie, delle due compagne che hanno vissuto il Didier di quegli anni, la stessa mamma di Didier, John Watson, Alain Prost, Bernie Ecclestone e Jackie Stewart. 

Ma soprattutto, quelli che a nostro parere sono stati gli interventi più significativi sono appannaggio di Mauro Forghieri (forse tra i suoi ultimi interventi prima della scomparsa), Marco Piccinini e Jacques Villeneuve, per motivi differenti ovviamente. 

F1 – GIlles Villeneuve nella sua Ferrari (1979)

Non faremo spoiler, il documentario va visto e vissuto con attenzione ai particolari. Ma è naturale immaginare come Forghieri abbia dato la sua visione della cosa (era assente a Imola nel 1982, quando la bandiera a scacchi di quella gara segnò l’inizio della fine) in contrapposizione netta alla versione di Piccinini, che rimarca ancora oggi “la interpretabilità” di quel famoso cartello con la scritta “Slow! e ribadisce di come Gilles sia stato vittima di un errore favorendo cosi l’accendersi della lotta con Didier. Opinioni, ferite, pensieri. Tutto sembra ancora aperto oggi a distanza di quasi 41 anni. Ed è giusto e bello che ogni appassionato di motorsport e di F1 arrivi a guardare questi documenti e a partorire, finalmente con la propria testa, una personale idea di quelle tragiche vicende.

Ma c’è anche un lato – anzi più di uno – a tratti quasi commovente. Scrivevamo prima di Jacques, figlio di Gilles. Ebbene, negli anni in cui era impegnato agonisticamente ai massimi livelli, in F1, ha voluto volontariamente evitare l’inevitabile confronto con il padre. Dopo è sempre sembrato molto schivo e non a sua agio a parlare anche dei propri sentimenti verso la figura paterna. Ma oggi, forse per la prima volta, parla in maniera molto serena del suo rapporto con Gilles, delle difficoltà che i due avevano nel rapporto. Ma tutto sommato il suo intervento è risultato, a conti fatti, doloroso, profondo, commovente. A tratti completamente nuovo. Merita di essere ascoltato, con attenzione e doveroso rispetto.  

Un gran bel titolo!

Francesco Svelto
Francesco Svelto
Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Ultimi articoli

3,683FollowersFollow
1,140SubscribersSubscribe