mercoledì, Febbraio 1, 2023

F1 | Sulayem prevede l’annuncio di un nuovo costruttore in F1

F1 - Ben Sulayem è fiducioso sull'ingresso di nuovi team e costruttori in F1. Dopo Audi i candidati sono Ford, General Motors e Andretti.

Il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha anticipato che una nuova casa automobilistica potrebbe essere annunciata in F1 nel corso delle prossime settimane. Chiaramente non si parla di Porsche.

Mentre la F1 si avvicina ai nuovi regolamenti sui motori nel 2026, diversi costruttori esterni alla massima categoria motoristica hanno mostrato interesse nel cercare delle collaborazioni.

Audi è già confermata per il 2026 dopo aver acquisito una partecipazione del 75% in Sauber; Porsche, General Motors, Hyundai e Ford sono state tutte collegate all’ingresso in F1.

Nei giorni precedenti ci sono stati rumors riguardo la collaborazione tra Porsche e Williams. Tuttavia, queste voci sono state prontamente smentite, ma sicuramente ci saranno evoluzioni. General Motors ha vertiginosamente aumentato le sue possibilità di poter entrare in F1, grazie non solo alla collaborazione con Andretti, ma al supporto che lo stesso ha ricevuto da Ben Sulayem per entrare in F1 nel 2026.

I team presenti in F1 hanno storto il naso davanti alla notizia del possibile ingresso di un nuovo team, Andretti-Cadillac (che è una divisione di GM). L’ipotesi più plausibile è l’ingresso di General Motors non come fornitore per Andretti. Si parla di un accordo con un fornitore di motori già navigato (l’opzione più plausibile è Renault). Lo stesso presidente di GM ha confermato l’accordo della casa automobilistica statunitense con un fornitore di motori.Sulayem FIA

Ben Sulayem non si capacita di come la F1 possa rifiutare “qualcuno come GM”.  “Ho parlato con Mario e Michael Andretti durante il weekend di gara di Miami. Siamo stati chiari nella nostra richiesta in quel momento. Vogliamo un nuovo fornitore di motori. Abbiamo detto ad Andretti di collaborare con uno. Li abbiamo incoraggiati e hanno consegnato.”, ha detto ad AMuS il presidente della FIA.

“Come diavolo potremmo dire di no a qualcuno come GM?” ha aggiunto Sulayem.

“In realtà possiamo aggiungere altre due squadre al circus. Questo dicono le regole. Se sono credibili e fanno sul serio, allora dovremmo dar loro la possibilità”.

La General Motors, tuttavia, potrebbe non essere l’unica casa automobilistica americana che entrerà in F1 nel prossimo futuro, Ford potrebbe collaborare con Red Bull. I campioni in carica hanno ancora un contratto con Honda e i risultati ottenuti fanno pensare che sarà difficile separarsi se le vittorie continuano ad arrivare.

Sulayem però sembra fiducioso, il numero di team a gareggiare in F1 aumenterà nel futuro prossimo o remoto.

Giuseppe Piccininni
Giuseppe Piccininni
Graduated Computer Science student. F1 JO. Articolist for F1sport.it Twitter: @MasterOfPeppe

Ultimi articoli

3,683FollowersFollow
1,140SubscribersSubscribe