domenica, Novembre 27, 2022

F1 | Le lotte aperte nelle retrovie

Aggiudicato il titolo mondiale a Verstappen e Red Bull, in F1 c’è ancora una lotta aperta nelle retrovie della classifica costruttori tra Aston Martin, Alfa Romeo, Alpha Tauri e Haas.

Nell’ultimo GP del Giappone disputato, Max Verstappen e la Red Bull hanno portato a termine il loro secondo titolo consecutivo di F1 con cinque gare d’anticipo.

In F1, però, lo spettacolo non ancora è del tutto finito. Rimangono infatti, ancora molte battaglie in classifica costruttori, che vedono diverse scuderie coinvolte al termine di questa stagione. Tra queste c’è sopratutto la lotta per il sesto posto costruttori tra Alfa Romeo, Haas, Aston Martin e Alpha Tauri.

Guanyu Zhou – Alfa Romeo Sauber, GP Ungheria.

Si tratta di una battaglia con in palio 18 milioni di euro di differenza tra il sesto e il nono classificato. Tale premio andrà ad influire certamente sullo sviluppo della monoposto del 2023.

Attualmente l’Alfa Romeo occupa la sesta posizione con 7 punti di distacco su Aston Martin e 16 punti su Haas e Alpha Tauri. Per ora, la più favorita a conquistare il sesto posto in classifica mondiale è l’Aston Martin.

Il team di Lawrenc Stroll  sta dimostrando di averne per superare l’Alfa Romeo, con gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi due GP a Singapore e in Giappone

La squadra svizzera e la Haas, invece, dopo un brillante inizio, nel corso della stagione hanno riscontrato molti problemi d’affidabilità al motore. Anche negli ultimi Gran Premi stanno avendo entrambi grandi difficoltà ad entrare in zona punti. A darne la dimostrazione è il solo punto conquistato dall’Alfa Romeo nelle ultime nove gare mentre il team americano è da sette appuntamenti che non conclude a punti.

L’Alpha Tauri, finora, è stata protagonista di una stagione molto deludente essendo attualmente in nona posizione nel mondiale costruttori. Nonostante ciò, il team di Faenza sembra averne per risalire la classifica, grazie anche ai punti ottenuti di recente.

Gasly Suzuka F1
F1 – Gasly (AlphaTauri), Suzuka 2022

Con cinque gare rimanenti alla fine del mondiale di F1, la situazione potrebbe ribaltarsi in classifica, anche con una sola gara. Tuttavia rimane ancora difficile da capire l’esito di questa battaglia verso la fine del mondiale. Sicuramente tutte e quattro le scuderie si staranno concentrando sulle vetture che affronteranno il mondiale 2023, tralasciando un pò di più quelle di quest’anno.

Valerio
Valerio
Il regista di Pit Talk
3,669FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe