domenica, Novembre 27, 2022

F1 | La FIA propone un accordo a Red Bull per la violazione del budget cap

F1 - FIA e Red Bull si preparano a stipulare un accordo di patteggiamento per mettere fine alla vicenda del budget cap. La Red Bull temporeggia sulla decisione.

Secondo le ultime indiscrezioni, la FIA avrebbe proposto un Accepted Breach Agreement alla scuderia anglo-austriaca. Alla luce delle accertate e ormai ufficiali violazioni commesse in merito al regolamento finanziario la Red Bull si è subito messa sulla difensiva. La questione del budget cap, che va’ avanti ormai dal weekend F1 di Singapore, ha messo a dura prova la scuderia di Milton Keynes. Il processo, seguito da vicino dalla scuderia, può prendere però una piega inaspettata.

La FIA può perseguire la strada di questo accordo di accettazione della violazione (Accepted Breach Agreement), il vantaggio di ciò è che traccia una rapida conclusione in qualsiasi scenario che comporti una violazione a cui la squadra non si può appellare.

Max Verstappen – Suzuka GP, 2022

L’utilizzo di questo accordo restringerebbe la cerchia delle possibili sanzioni a cui la Red Bull sarebbe soggetta. Una detrazione di punti dalla classifica o una futura riduzione del limite di budget sono entrambe sanzioni che sarebbero attuabili se una squadra fosse dichiarata colpevole di una violazione ‘minor‘ e un Accepted Breach Agreement non fosse proposto o accettato.

Se la Red Bull collabora, dovrebbe accettare di aver commesso una violazione e accettare qualsiasi sanzione o condizione ad essa collegata. Qualsiasi procedura di monitoraggio deve essere concordata, la Red Bull sosterrebbe i costi dettagliati nell’accordo e rinuncerebbe al suo diritto di contestarlo.

Non è chiaro se la scuderia sia disposta ad accettare. Alla luce di ciò la Red Bull sta pianificando una conferenza stampa nel sabato di questo weekend di F1 ad Austin. Se l’accordo viene accettato, la FIA sarà obbligata a dettagliare la violazione, eventuali sanzioni e procedure di monitoraggio, ma può omettere “qualsiasi informazione riservata”. Se non viene accettato, il caso sarà valutato dalla federazione e l’intera gamma di sanzioni sarà applicabile.

Giuseppe Piccininni
Giuseppe Piccininni
Graduated Computer Science student. F1 JO. Articolist for F1sport.it Twitter: @MasterOfPeppe
3,668FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe