mercoledì, Settembre 28, 2022

Anche Zhou si esprime sulla questione Piastri-Alpine

Non si placano più le polemiche intorno al caso Piastri-Alpine. La diatriba scaturita inseguito all’annuncio, con conseguente smentita del pilota stesso, da parte del team francese sull’ingaggio di Piastri vede un altro protagonista appoggiare il pilota australiano. Zhou ha parlato della vicenda  Alpine, parlando proprio della sua esperienza con il team.

La diatriba tra Alpine e Oscar Piastri, non sembra aver più fine. Dopo l’annuncio da parte della federazione sulla regolarità dei contratti depositati sia dal team francese sia da McLaren, non si è ancora arrivati ad una conclusione. La questione non sembra avere più fine, da un lato Szafnauer continua a rilasciare dichiarazioni contro il suo ex pilota, delle volte anche contraddicendosi da solo. Dall’altro lato, Piastri, ha scelta la via del silenzio, dopo il tweet delle polemiche. Ad esprimere il suo parere sulla vicenda è tornato il pilota Alfa Romeo, ex Alpine, Guanyu Zhou.

Il pilota cinese ha militato nell’accademy Alpine fino allo scorso anno. Zhou e Piastri sono stati compagni lo scorso anno, ottenendo rispettivamente il terzo e primo posto nel campionato di Formula 2. Il pilota Alfa Romeo però, viste le vicende Alfa Romeo dello scorso anno, è riuscito ad ottenere un sedile per questa stagione. In particolare, Zhou, è riuscito a liberarsi dal contratto Alpine, riuscendo a non rimanere vincolato con i francesi, come accaduto a Piastri.

Sono stato completamente liberato.Tutto ha funzionato molto bene, perché il mio contratto stava terminando alla fine dello scorso anno e spettava a entrambi decidere se volevamo continuare, ma poi c’è stata un’opportunità con Alfa Romeo. Quindi l’accordo non doveva assolutamente continuare con Alpine, perché non vedevo nessun posto per il prossimo anno quindi ho deciso di andare in Alfa. I due team sono concorrenti piuttosto grandi  quindi non è stato facile uscire da Alpine, ma sono molto felice che tutto abbia funzionato al meglio. Se avessi aspettato un altro anno sarei stato bloccato, come sta accadendo ora con Oscar. Quindi non sarebbe stata la cosa migliore per me. Ho visto che c’era un’opportunità qui e ne ho subito approfittato, e penso che sia stata un’ottima decisione”.

Zhou non ha avuto un inizio di stagione particolarmente brillante in questa stagione, come dimostrano solo i 3 punti conquistati in 12 gare. Tuttavia sicuramente, nonostante non sia stato ancora rinnovato, ha la possibilità di mettersi in mostra. Attraverso queste dichiarazioni, emerge però come Alpine non stia facendo sicuramente un bella figura. Vedremo se a Spa il team francese risentirà di tutta questa vicenda e della pressione mediatica o se la questione sarà risolta prima, in modo pacifico e senza ricorre ad azioni legali da parte dei vari team e piloti coinvolti.

 

Ultimi articoli

3,651FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe