mercoledì, Agosto 17, 2022

Hamilton elogia il compagno Russell (per il momento)

F1 – Hamilton ha speso delle belle parole per il team-mate Russell. Il sette volte campione del mondo è convinto che Russell porterà la Mercedes a conquistare nuovi successi. Per ora c’è collaborazione e rispetto tra i due piloti nel team di Brackley, un buon rapporto diciamo. Ma se nel 2023 la Mercedes dovesse tornare a lottare per il titolo come sarà la convivenza tra i due britannici all’interno del team?

Hamilton è convinto che Russell condurrà al successo la Mercedes nelle prossime stagioni. Il sette volte campione del mondo di F1 ha speso delle belle parole nei confronti del giovane compagno di squadra. Solitamente l’ex pilota McLaren ha sempre avuto in passato rapporti difficili con i suoi compagni di team, vedi Alonso o Rosberg. Ma al primo anno di “convivenza” con Russell, il “Re nero” sembra avere una buona intesa con il giovane team-mate.

In questa prima metà del mondiale di F1, Russell ha dimostrato di saper tener testa al blasonato compagno di scuderia, riuscendo a far meglio dell’ex McLaren in ben 7 GP su 11 disputati. In classifica piloti Russell è avanti di ben 19 lunghezze rispetto al sette volte campione del mondo. Tuttavia Hamilton in queste ultime gare ha inanellato ben tre podi consecutivi, rispondendo così alle prestazioni del pilota di King’s Lynn.

Per il proseguo del mondiale sarà una battaglia molto interessante in casa Mercedes tra i due piloti. Il talento di Russell avrà la meglio sull’esperienza di Hamilton? Un fattora importante riguarderà certamente la competitività della W13 nei prossimi appuntamenti. Qualora la Mercedes dovesse recuperare il gap nei confronti di Red Bull e Ferrari potendo così  tornare a lottare per la vittoria, sarà lecito aspettarsi un Hamilton più “affamato” nei confronti di Russell. E’ ovvio che un sette volte campione del mondo non darà mai il massimo in pista per un quarto posto…

Ma se Hamilton ha speso delle belle parole nei confronti di Russell, l’ex Williams non ha proprio ricambiato diciamo. Russell ha affermato in una recente intervista a Beyond the Grid che per diventare il migliore in F1 non bisogna per forza di cose imitare il team-mate, poichè impedirebbe a se stesso di esprimere al meglio il suo talento. Ma la sfida vera e propria tra i due britannici sarà nella prossima stagione con molta probabilità. Il team di Brackley nella progettazione della vettura 2023 non commetterà nuovamente gli stessi errori, ed è quindi probabile che la nuova “Freccia d’argento” tornerà a lottare per la vittoria con i rivali.

E chissà se con in palio il titolo mondiale di F1 il rapporto tra Hamilton e Russell resterà buono come quest’anno! In casa Mercedes è probabile che in tal caso servirà la mediazione di Toto Wolff tra i due piloti, onde evitare di un ripetersi della situazione vista in passato tra lo stesso Hamilton e Rosberg…

D’altronde se Hamilton punta all’ottavo titolo per diventare il più grande di sempre in F1, dall’altro lato Russell non vorrà essere di certo il gregario di Lewis.. La sensazione è che ne vedremo delle belle tra i due in futuro..

Alberto Murador

Alberto Murador
Alberto Murador
Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".
- Advertisment -
Google search engine

Ultimi articoli