Mazepin crede al suo ritorno in F1

F1 – Nikita Mazepin dopo l’esclusione dal circus a causa delle guerra Russia-Ucraina, si espone, consapevole delle possibilità di ritrovare un posto nella massima serie una volta che la guerra sarà finita.

Mazepin fa ancora parlare di se. Il giovane talento russo dopo l’addio “forzato” alla F1, ha cercato di riunire tutti i piloti russi, in un’unica associazione per sostenere questo movimento. La Haas ha deciso di tagliare i rapporti con Mazepin e con Uralkali dopo l’invasione russa in Ucraina. Questo però non impedisce al pilota di sottoscrivere un contratto come pilota per la FIA. La federazione permette ai piloti russi di scendere in pista con un team sotto una “bandiera” differente da quella russa.

Il pilota russo serba molto rancore nei confronti della scuderia statunitense che l’ha allontanato dal suo sogno di guidare in F1. A detta di ciò però Mazepin non sembra rinunciare al suo sogno. Ha affermato di mantenersi ancora in forma e pronto per una possibile chiamata per tornare nel Circus. Mazepin ha segnato zero punti nella sua unica stagione in F1 fino ad oggi, ha continuato a dare colpi velati ai suoi ex datori di lavoro, poiché ha insistito sul fatto che la decisione di Haas di lasciarlo libero non avrebbe avuto influenza sul resto del le squadre in griglia.

“Non assocerei la mia situazione alla Formula 1. Non mi hanno escluso da nulla”, ha affermato il pilota. Anche se ha perso la possibilità di vivere di nuovo il suo sogno di F1, Mazepin ha intenzione di entrare a far parte nel lato commerciale di questo sport in futuro. Per ora però è concentrato sull’essere un pilota. Il russo non è entusiasta di trasferirsi negli Stati Uniti per partecipare a una serie in cui tendono ad andare molti ex piloti di F1. Chissà se un giorno il pilota russo tornerà a guidare in F1, di certo però, non lo farà con la Haas.


Giuseppe Piccininni

Graduated Computer Science student. F1 JO. Articolist for F1sport.it Twitter: @MasterOfPeppe