Alonso: dalla prima fila al nono posto a Montreal

Fernando Alonso non nasconde la delusione per il risultato della gara di Montreal, dove ha dovuto accusare un pesante divario dalla vetta della classifica dopo esser stato afflitto da diversi problemi e alla sfortuna di aver commesso un errore di strategia durante la safety car.

L’asturiano ha dovuto fare i conti con una chiamata sbagliata ai box che gli ha fatto perdere diverso tempo e da problemi al motore che non gli hanno consentito di mantenere i contatto con il vertice. Infine, Alonso è stato anche penalizzato di 5 secondi. Oltre al danno, la beffa di vedersi superato da Ocon, che ora ha più del doppio dei suoi punti, ma anche la convinzione di avere un mezzo competitivo per le mani.

Queste le parole di Alonso:

“Per quanto riguarda la Safety Car, siamo stati sfortunati, anche per la Virtual: abbiamo deciso di rientrare ai box proprio quando è finita la SC, quindi a quel punto siamo rimasti fuori. E tutti quelli che ci stavano dietro sono stati molto più fortunati. Poi verso il 20° giro ho avuto un problema con la batteria, per cui c’era del clipping a metà del rettilineo, e perdevo molti decimi ogni giro. Così ho dovuto guidare oltre il limite nelle curve per mantenermi nel distacco del DRS, perché altrimenti saremmo stati molto vulnerabili in rettilineo. Quindi gara molto difficile, e quando hai un problema al motore è ancora più frustrante

Sicuramente, la prestazione in qualifica è stata aiutata dalla pioggia, ma è stata un bel biglietto da visita di quello che l’Alpine potrà fare in futuro. E con un Alonso che sta ritrovando la forma dei giorni migliori c’è da scommetterci che ne vedremo delle belle.


Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)