Perez, rinnovo con Red Bull? Gasly sarà l’ago della bilancia

F1 – Perez rinnoverà con Red Bull oltre il 2022? Stando ad indiscrezioni sarebbero iniziate le trattative lo scorso weekend a Miami. Il messicano tuttavia non dovrà solo dimostrare di essere più concreto rispetto al 2021, ma al tempo stesso dovrà guardarsi da un possibile ritorno di Gasly. Tuttavia il francese (al momento) non sembra impensierire più di tanto “Checo”. Destinazione Mercedes per il pilota AlphaTauri? 

Perez verso la il riconferma in Red Bull? Le trattative per il rinnovo del contratto sarebbero iniziate durante lo scorso weekend del GP di F1 a  Miami. Il messicano è in scadenza di contratto con il team di Milton Keynes al termine di questa stagione. A confermare l’inizio della trattativa sono stati lo stesso Perez, sia il team principal Horner. Dopo un 2021 di “apprendistato” con la Red Bull, in queste prime gare Perez si sta dimostrando più competitivo rispetto alla passata stagione. Innanzitutto la pole conquistata a Jeddah, poi ben due secondi posti ottenuti (Melbourne ed Imola) potrebbero aprire le porte ad un possibile rinnovo…

Ovviamente questi risultati Perez dovrà continuare a confermarli anche nei prossimi GP! Marko ed Horner pretendono il massimo contributo da “Checo”, dato anche la lotta serrata contro la Ferrari. E l’apporto dei secondi piloti è fondamentale per la conquista dei titoli. Si sa che essere compagni di Verstappen non è mai semplice, anzi (chiedete a Ricciardo e Gasly).

Tuttavia Perez sta riuscendo a dare un gran contributo in ottica costruttori al team anglo-austriaco. Nell’ultimo GP di Miami “Checo” è stato condizionato da un problema alla power-unit sulla sua RB18, altrimenti sarebbe riuscito senza dubbio (con gomme medie nuove a differenza dei primi tre con le hard usate) a lottare addirittura per la vittoria del GP.

Per mettere la firma sul rinnovo con Red Bull, Perez dovrà confermare di essere un ottimo uomo squadra, come già accaduto lo scorso anno sul finale di stagione ad Abu Dhabi per intenderci. Inoltre l’ex McLaren dovrà vedersela anche con il pilota dell’AlphaTauri Pierre Gasly. Il francese logicamente punta a tornare nel team “maggiore”, dopo aver svolto un ottimo 2021 con la scuderia di Faenza.

Ma in questo inizio di mondiale di F1 le quotazioni di Gasly sembrano essere scese. In questi primi 5 GP il francese sta un po’ deludendo le attese, con il compagno Tsunoda che in classifica piloti ha più punti rispetto a Gasly. Chiaramente a penalizzare il francese ci si è messa anche la sfortuna, anche se il ritorno in Red Bull potrebbe non essere l’unica soluzione per Gasly. Nemmeno un eventuale rinnovo con AlphaTauri!

hamilton mercedes miami 2022

Poi non è nemmeno detto che Gasly abbia voglia di tornare alla Red Bull dopo esser stato appiedato a metà del 2019. Il francese non ha di certo dimenticato il trattamento ricevuto da Marko… Nelle scorse settimane il nome del francese è stato addirittura indicato come possibile sostituto di Hamilton alla Mercedes per il 2023! Sono solo voci ovviamente, non c’è nulla di concreto (per il momento).

Ma qualora Hamilton decidesse di appendere il casco al chiodo a fine 2022, Gasly potrebbe essere di sicuro uno dei candidati per prendere il posto dell’inglese. Ed un possibile ritiro di Hamilton dalla F1 (per colpa di Russell) è una voce che inizia a prendere peso a quanto pare…

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".