lunedì, Dicembre 5, 2022

Montecarlo: addio al giovedì di prove libere

La F1 rompe con la tradizione. A Montecarlo la prima sessione di prove libere, che notoriamente si svolgeva il giovedì in modo di consentire il giorno successivo il normale corso del traffico cittadino, è stata spostata al venerdì come in tutti gli altri weekend di gara.

La decisione probabilmente è stata presa per consentire a piloti e team di avere un giorno in più per trasferirsi da Barcellona ma non è la prima volta  che il GP di Montecarlo si svolge una settimana dopo il GP precedente. Si tratta dunque di una vera e propria novità, seppure di poco conto, destinata a scardinare una tradizione alla quale addetti ai lavori e appassionati erano abituati da sempre.

Se agli albori della corsa monegasca la decisione fu presa per motivi religiosi, la tradizione è stata mantenuta intatta fino alla scorsa stagione e rappresentava per certi versi un’eccezione rispetto al normale svolgimento dei weekend di gara e anche questo elemento rendeva unico il GP di Montecarlo rispetto a tutti gli altri weekend di gara. Ma la nuova gestione targata Liberty Media ha deciso di rompere con la tradizione. Così come è stato fatto nel momento in cui le monoposto non erano parcheggiate all’interno dei box ma all’esterno, cosa che è cambiata da pochi anni, nel momento in cui sono stati realizzati dei nuovi garage più larghi.

Un segno dei tempi, forse, all’interno di una stagione nella quale i regolamenti tecnici e sportivi sono stati sottoposti a una profonda revisione e con un calendario che continua a riservare delle sorprese, in cui le esigenze televisive (con copertura dell’evento ormai sempre più affidata a canali tematici a pagamento), pubblicitarie e le richieste dei team possono anche portare a cancellare delle regole non scritte che si sono tramandate da anni e le prove del giovedì a Montecarlo erano una di queste.

Ma nella F1 in cui si costruisce una finta baia su cui ormeggiare degli yacht per permettere a ricchi turisti di vedere la gara da vicino ormai questa non è più una sorpresa…

Cristian Buttazzoni
Cristian Buttazzoni
"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)
3,675FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe