lunedì, Dicembre 5, 2022

Binotto ha fiducia nei futuri aggiornamenti Ferrari

F1 – Mattia Binotto alla luce della mancata vittoria di Miami, si è sbilanciato su eventuali valutazioni future e su quanto, la situazione sia sotto controllo a Maranello.

Charles Leclerc manca di poco la vittoria del primo storico GP di Miami. Dopo una pole position che ha dato speranza, il monegasco niente ha potuto contro la superiorità della Red Bull, che su una pista che ne esalta le caratteristiche, non ha deluso le aspettative. Binotto nonostante tutto è sembrato soddisfatto di quanto visto, nonostante ci sia il rammarico di non essere tornati alla vittoria.

Ho sempre detto che avremmo dovuto aspettare cinque gare per valutare la competitività delle vetture. Adesso cinque gare sono passate e stiamo guidando il campionato. Non dobbiamo essere delusi. È però vero che Red Bull ha migliorato la sua macchina sin dall’inizio di stagione introducendo degli aggiornamenti.

Se guardo alle ultime due gare, hanno recuperato circa due decimi rispetto a noi.” Queste le parole di Mattia Binotto sul testa e testa tra i due top team. La Red Bull si è ritrovata ad inseguire, specialmente dopo la schiacciante sconfitta di Melbourne, ma non è stata con le mani in mano. Gli importanti aggiornamenti di Imola hanno dato i loro frutti e permesso di recuperare il gap nonostante i 3 ritiri nelle prime 5 gare.

Nelle prossime gare sarà però il nostro turno di aggiornare la macchina quanto più possibile. A Barcellona potremmo avere un pacchetto che sarà importante per noi. Come sempre spero che le novità introdotte si comportino come da attese e potrebbe essere una buona spinta per raggiungere la Red Bull.

Le nostre preoccupazioni sono su quanto riescano a sviluppare rispetto a noi, non tanto sui riscontri prestazionali.La Ferrari è molto cauta. Dalle parole di Binotto traspare fiducia sui futuri aggiornamenti, con un occhio a ciò che sta facendo la concorrenza. A Maranello puntano molto sulla questione budget cap. Red Bull rispetto a Ferrari ha sicuramente già speso tanto e non potranno continuare ad aggiornare la monoposto con questa intensità.

La lotta al titolo è ancora lunga e nessuno ha intenzione di svelare i proprio piani. Specialmente Ferrari, che partita con un grosso vantaggio, può giocarsi un jolly importante a Barcellona, dove, chi vincerà, avrà con tutta probabilità la monoposto migliore.

Giuseppe Piccininni
Giuseppe Piccininni
Graduated Computer Science student. F1 JO. Articolist for F1sport.it Twitter: @MasterOfPeppe
3,675FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe