sabato, Agosto 13, 2022

F1 | Mekies parla in ottica di prestazioni Ferrari nel 2022

Laurent Mekies, che è ormai un personaggio fondamentale dell’organigramma Ferrari ha parlato delle prestazioni della monoposto per il 2022. L’assenza di un riferimento da parte di altri team è la grande incognita per il prossimo anno.

L’incertezza per questo 2022 è enorme. Il prossimo anno in F1 potremmo vivere uno stravolgimento della classifica, e perchè no, magari a tanti vincitori diversi nei vari GP. La Ferrari ha alzato le aspettative per questo 2022, puntandoci molto, sperando che finalmente possa uscire il coniglio dal cilindro che faccia gioire i tifosi della rossa.

A tal proposito Laurent Mekies ha rilasciato delle dichiarazioni per quanto riguarda le prestazioni delle nuove monoposto 2022, al netto del cambio regolamentare del prossimo anno.

“Il progetto sta andando per piani, stiamo raggiungendo gli obiettivi di progetto. Basteranno? Potrà dirlo solo la pista. C’è una forte discontinuità e potranno esserci sorprese a inizio stagione. Se saremo competitivi, a oggi, nessuno può dirlo. Stiamo lavorando bene, sarà importante avere gli strumenti e capacità di reagire velocemente. Più strumenti, simulatore, simulazioni, non solo per sviluppare la migliore vettura ma anche per correggere i difetti.”

Le parole del DS Ferrari sono molto chiare. Le difficoltà riguardano “le sorprese” che la prossima stagione riserverà, in quanto manca il riferimento su cui basarsi per tutte le scuderie del circus. Mekies è sembrato convinto del lavoro che la Ferrari sta svolgendo, affermando un qualcosa che però lascia il tempo che trova. Vero che è impossibile ad oggi fare delle previsioni senza un target o un confronto reale con quello che dovrebbe essere il risultato in pista.

“Dire di lottare per il mondiale con rivali come Mercedes e Red Bull, che mi aspetto siano ancora veloci, sarebbe un errore di arroganza da parte mia. Certo, l’obiettivo è vincere, gare e campionato, ma dobbiamo essere realisti e in un anno in cui mi aspetto delle sorprese, non voglio peccare di presunzione e arroganza dicendo che andremo sicuramente a vincere il mondiale. Lo vogliamo fare ma stiamo coi piedi per terra.”

Cauto, forse troppo Mekies, quasi a spegnere l’entusiasmo dei tifosi Ferrari per un possibile rilancio in questo 2022. La mancanza di una certezza fa sì che in Ferrari mettano le mani avanti, ma questo è una “strategia” che da troppo tempo in casa Ferrari viene attuata, nonostante sia sempre stato ribadito che la scuderia ha puntato tutto per questo 2022.

In F1 le parole lasciano il tempo che trovano, sempre e comunque, deve essere la pista a parlare. Sicuramente non fa piacere sentire dai personaggi del muretto Ferrari dichiarazioni che non assicurano delle prestazioni competitive, ma che fanno giri di parole per tutelarsi.

Giuseppe Piccininni
Giuseppe Piccininni
Graduated Computer Science student. F1 JO. Articolist for F1sport.it Twitter: @MasterOfPeppe
- Advertisment -
Google search engine

Ultimi articoli