sabato, Agosto 13, 2022

F1 | Hamilton, il ritiro dal circus sono solo voci?

Hamilton e le voci sul suo ritiro dalla F1 iniziano a farsi insistenti. Il pilota inglese si sarebbe sentito privato di un titolo che era suo sino a pochi giri dal termine del GP di Abu Dhabi. Toto Wolff ha confermato che il sette volte campione del mondo potrebbe davvero dire addio al circus. Chi rimpiazzerebbe Hamilton nel team di Stoccarda? Le voci del suo ritiro è solo scena per attirare l’attenzione della FIA e dei media?

Hamilton ed il ritiro dalla F1 dopo quanto successo ad Abu Dhabi, sono solo voci o c’è qualcosa di concreto? Sembrerebbero solo voci secondo alcuni, ma secondo Toto Wolff le possibilità di ritiro da parte del pilota inglese sono concrete. L’austriaco sembra essere seriamente preoccupato per il suo pilota, poichè Hamilton ha chiesto qualche giorno di tempo per pensare al suo futuro.

 

La batosta incassata (ingiustamente secondo Hamilton) nell’atto finale di Abu Dhabi sembra aver scosso particolarmente il sette volte campione del mondo. L’inglese da quanto si apprende si è sentito privato di un titolo (l’ottavo) già suo nel corso dell’ultimo giro del GP.

Che la gestione finale della gara sia stata pessima da parte di Masi siamo tutti d’accordo, ci mancherebbe il contrario. Ma arrivare al punto di valutare un possibile ritiro dalla F1 ce ne vuole, soprattutto da parte di uno come Lewis Hamilton. Colui che non si è mai tirato indietro da una sfida che gli si poneva.

Ed a proposito di nuove sfide, l’inglese non può certo tirarsi indietro dal confronto interno che lo attende con George Russell nel 2022. Un giovane pilota che ha tutta la voglia di confrontarsi con un sette volte campione del mondo. Poi altra cosa, lo stesso Hamilton in più di un’occasione s’è detto impaziente nel vedere la nuova era della F1. Dalla prossima stagione, tutto cambierà, e se Hamilton è di parola dovrebbe rispettare il suo contratto con la casa di Stoccarda.

E’ probabile quindi che sia l’ennesimo “teatrino hollywoodiano” di Lewis per attirare l’attenzione in primis della FIA e poi dei media nei suoi confronti. In passato più volte Hamilton l’ha fatto, tra dichiarazioni “politicamente corrette”, inginocchiamenti in griglia prima dei GP e caschi arcobaleno.

Ma se così non fosse, se l’inglese decidesse davvero di lasciare la F1 quest’anno, la Mercedes avrebbe una bella gatta da pelare. Il team diretto da Wolff c’è già passato nel 2016, quando Rosberg dopo aver vinto il titolo piloti decise clamorosamente di dire addio alla F1. Ed in quell’occasione Toto Wolff ingaggiò Bottas dalla Williams.

E proprio il finlandese potrebbe clamorosamente ritornare in Mercedes per un’altra stagione se Hamilton lasciasse per davvero. Nonostante Bottas abbia firmato con l’Alfa Sauber, il suo manager è pur sempre l’austriaco team principal della Mercedes. A meno che la casa di Stoccarda non decida di dare spazio a qualche giovane, come De Vries per esempio. Ma è chiaro che sono solo supposizioni al momento, e che alla fine Hamilton sarà regolarmente al via del mondiale 2022 con la Mercedes. Voi dite di no?

Alberto Murador

Alberto Murador
Alberto Murador
Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".
- Advertisment -
Google search engine

Ultimi articoli