F1 | Messico: Max Verstappen sigilla la nona vittoria stagionale

Max Verstappen si aggiudica la vittoria del Gran Premio del Messico, sigillando il suo nono successo stagionale in F1. Red Bull potrebbe trionfare sia nel mondiale piloti che in quello costruttori?

Conclusa la tappa in America ad Austin, Max Verstappen è partito alla volta di Città del Messico con un solo obiettivo: vincere. E ci è riuscito anche questa volta, registrando un distacco di 16.555 secondi dalla Mercedes di Lewis Hamilton.

Un weekend positivo per il #33 di Red Bull, che nonostante la mancata pole position si è preso la vittoria con forza e aggressività fin dalla partenza, con un sorpasso all’esterno ai danni di Valtteri Bottas. A seguito del pit-stop avvenuto al 33esimo giro con sostituzione di gomma gialla a favore di mescola dura per arrivare fino in fondo, la vettura di Verstappen si è dimostrata la più veloce in pista. Distruggendo (psicologicamente) il sette volte iridato, che ha più volte lamentato in team radio di non riuscire a raggiungere la RB16B, troppo veloce per i suoi gusti.

Con il successo sigillato oggi a Città del Messico, l’olandese classe ’97 continua a mantenere le leadership del mondiale di F1 tenendo testa a Lewis Hamilton, che sembra quasi non riuscire a prendere la scia ed effettuare il sorpasso in classifica. E’ pur vero che siamo di fronte a un campionato piuttosto combattuto e che da qui alla fine può accadere di tutto. Dato che è davvero questione di pochi punti di differenza.

Sul fronte costruttori la Mercedes è davanti a Red Bull di un solo punto. Quindi se fino ad oggi la scuderia di Brackley poteva dormire sonni tranquilli (ma non troppo!) sul possibile titolo, oggi deve guardarsi le spalle e rimediare agli errori frutto delle ultime gare. Specie per quanto riguarda la seconda guida.

A quattro round dalla fine, Red Bull ha concrete possibilità di portare a casa sia il mondiale piloti che quello costruttori. Una “doppietta” che manca dal 2013, quando a mettere le ali ai piedi degli uomini di Milton Keynes c’era un certo Sebastian Vettel.

https://twitter.com/redbullracing/status/1457448584593526787?s=20


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher