F1 | Brasile: uno straordinario Lewis Hamilton conquista Interlagos

Lewis Hamilton vince in Brasile, 19esimo appuntamento del campionato 2021 di F1. Con una doppia sosta ai box e un incredibile sorpasso su Max Verstappen, il sette volte iridato sigilla il suo ennesimo successo. Terzo posto per Valtteri Bottas.

Una lotta mondiale più che infiammata quella tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, che oggi ha visto l’anglo-caraibico prendersi di forza la vittoria del Gran Premio del Brasile. Un successo significativo per la casa di Stoccarda protagonista di un inizio di weekend tutt’altro che roseo. A farne le spese è stata infatti la vettura #44, squalificata dalle qualifiche del venerdì per DRS irregolare di 0.2 mm. Un niente che ha fatto da scintilla per una grande polemica.

Un episodio che avrebbe potuto mettere non poca pressione alla Mercedes e allo stesso Lewis, entrambi in corsa per la vittoria dell’ennesimo titolo in F1. Oggi, però, il sette volte iridato ha dato grande prova di forza mentale e di volontà, di fronte a una Red Bull che sembrava avere già la vittoria in tasca.

La strategia basata su un doppio pit-stop (entrambi con mescola dura, la “gomma Mercedes” per eccellenza) si è rivelata essere quella vincente, che portato Hamilton a effettuare il sorpasso su Verstappen a pochi giri dalla fine. La prova che, nonostante i bastoni tra le ruote, un Campione è in grado di trovare la motivazione per agguantare il gradino più alto del podio, 25 punti necessari per riuscire a portare a casa l’ottavo campionato.

La Mercedes sorride anche grazie alla terza piazza di Valtteri Bottas che, dopo aver conquistato la pole position a seguito della Sprint Qualifyng registrando così altri tre punti, si fa autore di una grande prestazione in quel di Interlagos. Grazie al risultato di oggi, il team di Toto Wolff può tirare un sospiro di sollievo, almeno per il momento. Allungando quindi a 481.5 punti.

Un mondiale tutt’altro che chiuso e che, con molta probabilità, vedrà il suo match point in Medio Oriente. Forse, proprio ad Abu Dhabi.


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher