F1 | Brasile: Hamilton conquista la pole, Verstappen si accontenta

In Brasile Hamilton conquista di forza la pole position della Sprint Race di domani. Il pilota Mercedes è stato sempre il più veloce, dalle libere sino al Q3. Verstappen secondo (ma staccato), davanti a Bottas e Perez. La Ferrari è sesta con Sainz davanti a Leclerc, ma entrambi dietro a Gasly con l’AlphaTauri. A chiudere la top-ten le due McLaren con Ricciardo e Norris, seguiti dall’Alpine di Alonso.

In Brasile Hamilton non molla la presa, anzi, risponde presente con una pole strepitosa. L’inglese della Mercedes è stato sin dalle libere il più veloce di tutti, senza lasciar nulla agli avversari, Verstappen compreso. L’olandese della Red Bull si è dovuto arrendere al binomio Hamilton-Mercedes, con Verstappen secondo ad oltre 0″4 da Hamilton. Il sette volte campione del mondo ha potuto contare su un nuovo motore (parte endotermica) sulla sua W12. Le velocità di punta confermano la mappatura spinta del motore Mercedes dell’inglese. Anche rispetto alla vettura gemella di Bottas.

Ad ogni modo Verstappen può essere contento della seconda posizione, dato che comunque sarà l’esito della Sprint Race di domani Hamilton dovrà scontare cinque posizioni in griglia nel GP di domenica. Tuttavia l’inglese sarà obbligato a vincere domani, ma anche domenica (in rimonta) per riaprire la lotta per il mondiale.

Sarà una Sprint Race rovente quella di domani, anche perchè dietro ai due duellanti, ci saranno i rispettivi team-mate, con Bottas davanti a Perez pronti a giocare un ruolo importante nella lotta dei rispettivi compagni.

Se il mondiale di F1 è una lotta tra Mercedes e Red Bull, dietro c’è una gran bagarre: Gasly si riconferma dopo il Messico. Il francese porta l’AlphaTauri in quinta posizione, davanti alle due Ferrari di Sainz e Leclerc. Il team di Maranello dovrà fare nuovamente i conti con la scuderia di Faenza, o meglio, con Gasly. La seconda AlphaTauri con Tsunoda non è andata oltre la tredicesima piazza. A dimostrazione che il binomio Gasly-AlphaTauri va davvero forte.

Ad ogni modo la rossa dovrà fare i conti anche con i due piloti della McLaren, con Ricciardo ottavo davanti al compagno Norris. A completare la top-ten è Alonso con l’Alpine.

Eliminati in Q2 troviamo Ocon con l’altra Alpine, davanti a Vettel, il già citato Tsunoda, e le due Alfa con Raikkonen e Giovinazzi. Per l’italiano si tratta del quartultimo GP in F1, dato che martedì prossimo verrà annunciato il suo sostituto (Zhou ndr) per il 2022.

Tornando a quanto accaduto in pista, ad essere stati esclusi dalla Q1 troviamo l’Aston Martin di Stroll, le due Williams di Latifi e Russell, e le due Haas con Schumacher e Mazepin. Da segnalare che ancora una volta il figlio del grande Michael ha rifilato oltre 0″2 al team-mate russo. La Sprint Race (24 giri) scatterà domani quando in Italia saranno le 20:30. Vedremo se Verstappen attaccherà il rivale Hamilton, o se giocherà in difesa, soprattutto sapendo che l’inglese dovrà recuperare posizioni nel GP di domenica.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".