F1 | USA: Verstappen ed Hamilton tornano a vedersi a Austin

Torna il GP di Austin non disputato lo scorso anno a causa della pandemia. In America la F1 riporta uno spettacolo straordinario, mai lotta al titolo è stata così furente. Liberty Media, anima a stelle e strisce, ringrazia.

Torna dopo un anno di stop di il GP delle Americhe sul tracciato di Austin in Texas. La F1 ritorna negli USA al suo apice di appeal grazie alla lotta al vertice tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Quello tra gli USA e la F 1 non è mai stato un rapporto semplice. Anzi possiamo dire che F1 e USA non si sono mai troppo amati.

F1 | Austin: 2019, Lewis Hamilton domina FP2

Indianapolis 2005 fu un vero strappo ma ormai da tempo le cose sono cambiate. Liberty media è una realtà dall’anima a stelle e strisce e Austin rappresenta uno dei più bei tracciati della stagione. La F1 qui ha solo bisogno di attrarre pubblico e investitori. Pare riuscirci. Quest’anno oltre oceano la F1 porterà una gara fondamentale per la lotta al titolo ed un duello entusiasmante sia dal punto di vista della guida che delle strategie.

 

Un vero affare gareggiare con queste premesse. La trattativa di Andretti per acquisire la Sauber Alfa Romeo è viva l’interesse del pubblico all’evento potrebbe essere una cartina tornasole per riflettere sull’operazione.

Dopo due gare a distanza Verstappen ed Hamilton torneranno a vedersi sulla griglia di partenza. Difficile dire chi sarà il favorito. A questo punto conterà il singolo episodio o il primo errore di uno dei due. Max Verstappen ha sei punti di vantaggio e qual’ora non potesse lottare per la vittoria sarà fondamentale rimanga in scia a Lewis.

In Mercedes si parla addirittura di quinta power unit per Hamilton e conseguente altra penalizzazione. Sarà pretattica? Strategia? Un modo per patire di nuovo in fondo al gruppo ancora una volta ma arrivare agli ultimi appuntamenti con una power unit  da poter spremere all’osso? Oppure Mercedes è davvero arrivata all’apice del suo potenziale vicina al punto di rottura.

Honda attende ma è facile copi le mosse dei teschi per giocarsela fino alla fine a pari cavalleria. Vedremo, un mondiale così fa pensare a qualsiasi scenario. Si correrà ad Austin poi in base all’esito del GP questi ragionamenti saranno mosse da prendere in considerazione.

E la Ferrari? I cavalli ritrovati ci sono o è stato l’asfalto bagnato che ha aiutato la rossa negli ultimi due appuntamenti.  Austin darà un verdetto importante anche per le ambizioni di Maranello al momento ancora senza nemmeno una vittoria.

Ad Austin si corre dal 2012. Re incontrastato è Lewis Hamilton 4 volte vincente con la Mercedes ed una con la McLaren. Un successo per Vettel, Bottas e Raikkoen che nel 2018 vinse con la Ferrari nello stesso giorni in cui 11 anni prima si laureò campione del mondo.


Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna