sabato, Agosto 13, 2022

F1 | Scalabroni: “Mercedes ancora favorita per il 2022!”

Enrique Scalabroni è convinto che nel 2022 si avrà uno strapotere Mercedes nonostante i grandi cambi regolamentari che caratterizzeranno la prossima stagione. Ecco i perché…

Andato in scena l’ultimo GP prima della pausa estiva in F1, ma Pit Talk non si arresta. L’ing. Scalabroni ai nostri microfoni ci parla del 2022 e della possibilità di rivedere la Mercedes ancora al comando.

“La domanda è, cosa succederà il prossimo anno. Penso che il prossimo anno la Mercedes abbia tutto il favore per ultravincere a differenza di quest’anno. Non dovranno lottare con una macchina che può essere uguale o superiore alla loro come telaio, come sta succedendo quest’anno. Il prossimo (le macchine) saranno tutte quasi uguali, le velocità in curva molto vicine e conterà molto la velocità finale, pertanto conta la potenza e l’efficienza del motore.”

Nonostante la situazione in vista del 2022 sembra essere per certi versi incerta, l’ingegner Scalabroni non ha dubbi sulla favorita per il titolo. I cambiamenti regolamentari non svolteranno l’andazzo attuale, questo perchè la Mercedes ad oggi ha ancora la Power Unit più performante. Il nostro ospite è sicuro di questo e non sarebbe una ipotesi sbagliata, perchè se la Mercedes non avesse una monoposto competitiva per il prossimo anno, non si sarebbe potuta permettere di rinnovare Hamilton a quelle cifre a 36 anni.

“Il problema non è l’effetto venturi, il problema è che l’anno prossimo gareggeranno tutti con le stesse macchine, molto simili. Il lavoro del prossimo anno sarà da svolgere sulla forma data (alla monoposto). Ci saranno delle diversità e delle libertà per operare, ma non vedremo qualcuno con 200 kg di carico aerodinamico in più rispetto agli altri. Tutti avranno 400-450 kg in meno di carico rispetto alla situazione attuale e saranno molto vicini in curva, così chi ha più potenza sarà il più veloce. Dovranno lavorare sull’ottimizzazione delle gomme per trovare un’aerodinamica pulita. La prossima stagione non ci sarà quella depressione molto grande, che hanno le vetture attuali, che mette in crisi la vettura che segue (effetto scia). Il prossimo anno sarà più facile superare per chi ha più potenza, chi non ha potenza, non supererà. Questo è il motivo per cui la Mercedes sarà super vincente il prossimo anno.”

Eloquente la spiegazione dell’ing. Scalabroni che non trascura i dettagli tecnici riguardo le monoposto 2022. Come ben sappiamo l’obbiettivo è quello di avvicinare le prestazioni delle monoposto, semplificando l’aerodinamica e togliendo l’effetto scia, molto potente nelle monoposto attuali. Ma l’analisi dell’ing Scalabroni non lascia dubbi, in quanto la potenza sarà un fattor ancor più inciviso rispetto agli anni passati. Non cambiando le regole sulla Power Unit, le squadre dovranno concentrarsi su quello, vista la meno libertà lasciata a livello di telaio e aerodinamico.

La Mercedes allora rimane la favorita, non a caso la scuderia anglotedesca fornisce power unit a ben 3 team clienti in F1. Bisogna puntare sul motore, per poter lottare ad armi pari nel 2022. Non a caso il progetto McLaren pensa a vincere sul lungo periodo e si è subito mossa verso la power unit attualmente più potente nel circus. Gli occhi sono puntati sul 2022, ma lo sguardo al regolamento ci permette già da oggi di capire chi potrà davvero spuntarla, poi si sa, la F1 è uno sport che sa sorprendere e siamo davanti ai migliori ingegneri e tecnici del panorama mondiale, tocca a loro stupirci con finezze tecniche degne da F1.

Giuseppe Piccininni
Giuseppe Piccininni
Graduated Computer Science student. F1 JO. Articolist for F1sport.it Twitter: @MasterOfPeppe
- Advertisment -
Google search engine

Ultimi articoli