F1 | Terruzzi: “Verstappen ha meno punti di quanti ne dovrebbe avere!”

F1 | Verstappen sta dimostrando di poter lottare contro Hamilton ad armi pari. O meglio, quasi. Poichè  l’inglese dispone di una Mercedes più competitiva rispetto alla Red Bull guidata da Verstappen. Tuttavia alcuni errori da parte del team anglo-austriaco al momento sembrano pesare sulla classifica piloti, con Verstappen dietro ad Hamilton. Sull’argomento è intervenuto Giorgio Terruzzi ai microfoni di Pit-Talk.

Il mondiale di F1 sta proponendo il duello tra Max Verstappen e Lewis Hamilton per il titolo. L’olandese della Red Bull sta dimostrando tutta la sua maturità ed il suo talento in pista. E la Red Bull si sta dimostrando una monoposto molto competitiva, quasi al pari della Mercedes. Il duo Verstappen-Red Bull è davvero pronto per lottare sino alla fine del mondiale contro la Mercedes? Dopo le prime 4 gare la risposta è si. Anche se da quanto emerso dall’ultimo GP di Spagna, la Mercedes sembra aver alzato ulteriormente l’asticella. O meglio, il duo Hamilton-Mercedes per dirla tutta.

La vittoria dell’inglese al Montmelò è stata frutto di una perfetta strategia adottata dagli uomini vestiti d’argento, ma anche da una superiorità della W12 nei confronti della RB16B. Anche se, gli uomini di Milton Keynes hanno avuto da recriminare, proprio per la non perfetta strategia di gara.

Ma se in Spagna Verstappen ha perso la corsa per via della strategia adottata dal suo muretto, in altre occasioni è stato l’olandese a commettere qualche piccolo errore che gli è costato la vittoria del GP. Come in Bahrain, dove “MadMax” è andato oltre i track limits per superare Hamilton.

Sul duello in F1 tra Verstappen ed Hamilton è intervenuto Giorgio Terruzzi ai microfoni di Pit-Talk. Il giornalista di Mediaset ha parlato di come l’olandese della Red Bull sia si in lotta per il mondiale contro Hamilton, ma al tempo stesso di come il binomio Verstappen-Red Bull abbia raccolto meno del previsto in questi primi 4 GP.

Lotta mondiale Hamilton vs Verstappen? Max sta lottando, lui e Red Bull hanno perso solo un paio di corse per degli errori fatti o dal pilota o dalla squadra. Sulla prestazione sono vicini a Mercedes. Certo, hanno a che fare con un pilota come Lewis Hamilton che raramente fa errori. Verstappen per track-limits e errori strategici ha forse qualche punto in meno rispetto a quelli che doveva avere, ma da qui a giocarsi il mondiale non lo so. Certamente Lewis Hamilton oggi ha un avversario, non siamo qui a dire dopo quattro gare che va in carrozza verso il titolo. Poi la declinazione di questo tema è ardua, dipenderà da un sacco di cose!”

Sicuramente lo sviluppo delle monoposto da qui alle gare estive sarà fondamentale, poichè anche un solo decimo potrà fare la differenza in una lotta così serrata tra i due piloti e le due scuderie in questione. Poi altro aspetto, ci saranno circuiti più favorevoli alla Red Bull, ed altri più a favore della Mercedes. Altro cosa fondamentale sarà quella di chi tra Hamilton e Verstappen riuscirà a gestire meglio la pressione in gara. L’inglese su questo ha già dimostrato di saper tirar fuori sempre il massimo, anche da situazioni difficili. Verstappen invece in alcuni frangenti forse, commette ancora qualche errore nelle fasi salienti dei GP. Ciò nonostante bisogna dire che l’olandese non ha nulla da perdere, e questo giocherà a suo favore.

Non dimentichiamoci poi dei team-mate Bottas e Perez! Fondamentale sarà il supporto che riusciranno a dare a partire dai prossimi GP ai loro rispettivi compagni di squadra. Sotto questo aspetto il finlandese ha dimostrato di essere un ottimo alleato per Hamilton. Perez invece non si è mai ritrovato nella situazione di dover aiutare un compagno di squadra.

Dopo la Spagna il duello in F1 tra Verstappen ed Hamilton riprenderà questo weekend a Montecarlo, dove fondamentale sarà fare la pole-position.

Sulla carta la Red Bull parte con i favori del pronostico, anche se la Mercedes è sempre capace di sorprendere. Nella corsa del Principato Verstappen deve interrompere la striscia positiva di Hamilton.

Una vittoria dell’inglese anche a Monaco sarebbe un duro colpo per il binomio Verstappen-Red Bull. Il mondiale è lungo, però una vittoria a Montecarlo per l’olandese ridarebbe slancio alle sue ambizioni mondiali.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".