F1 | Mercedes rinuncia ai test Pirelli in Francia causa budget-cup

La Mercedes ha annunciato nella giornata di ieri, durante il primo turno di prove libere del Gran Premio di Montecarlo, di rinunciare ai test Pirelli per provare le coperture da 18 pollici full-wet in programma per il 25 e 26 Giugno in Francia. Al suo posto subentra la Ferrari che ha già svolto le sessioni di test a Jerez e in Bahrain ma che quindi avrà un altro test  utile. Sicuramente si scateneranno polemiche.

 

 

La Mercedes ha scelto di non effettuare i test Pirelli per le nuove gomme da 18 pollici full-wet che entreranno in vigore il prossimo anno. Il test era in programma il 25 e 26 Giugno al Paul Ricard in modo da non rischiare di sforare il budget-cup, nuova regola che impone un limite alle spese dei team.

Una notizia molto curiosa, è molto strano che un team con sei titoli mondiali vinti abbia questo genere di problema.

Dobbiamo ricordare che la scuderia di Brackley ha avuto già modo di svolgere i test con le Pirelli da 18 pollici, nelle giornate del 20 e 21 Aprile a Imola, dopo il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna. Entrambi i piloti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, assieme ai loro tecnici, hanno avuto modo di accumulare parecchie informazioni provando i pneumatici slick.

Ovviamente la rinuncia è un fatto che susciterà non poche polemiche perché logica vorrebbe che questo tipo di test non debba rientrare nel Budget Cup. Pertanto sarà oggetto di discussione nella riunione tra Pirelli, gli esponenti dei team e i vertici della FIA, durante questo week end nel Principato.

Il motivo che ha spinto la Mercedes a rinunciare a questa sessione sembrerebbe, l’eccessiva spesa che hanno dovuto affrontare, per riparare la monoposto di Valtteri Bottas danneggiata nel contatto con George Russell nel Gran Premio disputato sul tracciato del Santerno.

Però in questa vicenda bisogna tenere conto che la Ferrari, oltre a svolgere i test al posto di Mercedes in programma al Paul Ricard, ha avuto modo di provare le nuove coperture che andranno in vigore la prossima stagione, a Jerez, e in Bahrain. Inoltre, la scuderia del Cavallino avrà in calendario anche una ulteriore sessione in Ungheria. Praticamente la Ferrari è l’unica squadra che, finora ha accumulato più chilometri con le Pirelli da 18 pollici. E non saranno da escludere ulteriori polemiche in seguito.