F1 | Stirano: ” Vettel potrebbe diventare il valletto di Stroll”

La situazione di Sebastian Vettel secondo il pensiero di Giorgio Stirano, precisando che ha scelto l’Aston Martin consapevole di un ambiente non facile in primo luogo per la forte personalità del titolare del team Lawrence Stroll che è padre del suo compagno di squadra. 

“Non c’è nessuno che te l’ha ordinato di andare, hai vinto, hai un sacco di soldi. E’ spiacevole questa situazione, finisce che lui deve fare da valletto all’altro! Stroll sarà anche forte ma capisci che stargli dietro risulta frustante, anche per noi che vediamo.

Vettel è una brava persona e in F1 ci dimentichiamo spesso gli aspetti personali e psicologici che non sono banali. Quando sei sotto stress a quei livelli non è una passeggiata… Oggi è peggio di ieri, una volta potevi dare giustificazioni varie ma oggi è tutto stampato, scritto, rilevato. Non ci si può neanche scusare o giustificare delle proprie prestazioni. Sei solo tu con i tuoi problemi.

Ross Brawn 20 anni fa quando lo incontrai a Maranello disse proprio questo: il pilota sta diventando una nostra comodity, è lui che deve pensare a noi e non più noi a lui. E’ lui che deve ragionare sui numeri, sui diagrammi, sull’acquisizione dei dati. Non si poteva e non si può più fingere!

Parole importanti, categoriche. Da quello che stiamo vedendo negli ultimi anni, Vettel ha un carattere fragile e riesce a lavorare bene solamente in un ambiente adatto a lui, collocato propriamente suo agio.

Il patron di Aston Martin, Lawrence Stroll, è una persona con un carattere molto spigoloso e per Sebastian Vettel è molto difficile adattarsi a una situazione del genere. Se a tutto questo aggiungiamo che il suo compagno di squadra è il figlio di chi investe denaro nel team, è facile capire come il contesto sia forse ancora più pesante.

Quando il pilota tedesco era in Red Bull, ai tempi dei quattro titoli mondiali vinti, non aveva nessun problema, riusciva essere in sintonia con il resto del team in quanto uomo di riferimento appoggiato da una struttura tecnica vincente.

Il momento attuale di Vettel è una questione da non sottovalutare: se da un lato non bisogna criticare troppo i risultanti negativi del pilota tedesco in questo momento, dall’altro ognuno può esprimere la sua opinione ed evidenziare fatti e dati oggettivi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: