F1 | Imola: McLaren vola verso il terzo posto

Gara meravigliosa di Lando Norris a Imola ma in generale di tutto il team inglese. Il giovane talento britannico si riprende ciò che gli è stato tolto in qualifica, mostrando tutto il potenziale della McLaren-Mercedes, un team che punta dritto a fare bene e raggiungere il terzo posto nel mondiale costruttori.

 

Lando Norris è il grande protagonista di questo GP di Imola posizionandosi terzo alle spalle di Hamilton e Verstappen. Abbiamo approfondito la gara dell’inglese qui: F1 | Imola: Norris a podio, e la McLaren si conferma terza forza

Non sbaglia nulla, è impeccabile, come il suo team, riuscendo a replicare il suo miglior risultato assoluto in F1. Ma è tutta la McLaren continua la sua risalita verso il vertice e lo fa con un pilota dal talento smisurato che ha sfruttato al 100% le potenzialità che la vettura gli offre.

Meno impeccabile Daniel Ricciardo, ancora impacciato alla sua seconda uscita ufficiale con la monoposto papaya, sicuramente non facile adattarsi ad una monoposto completamente diversa rispetto alla sua precedente esperienza in Renault. E’ caratteristica di Ricciardo, però, venire fuori alle lunghe distanze e quindi è lecito aspettarsi grandi risultati anche da lui nel proseguo della stagione. E quando questo avverrà sarà una coppia di piloti spumeggiante a bordo di una vettura davvero competitiva. Un mix potenzialmente vincente.

Dunque Norris accende la lotta per il terzo posto costruttori, che la McLaren vuole fortemente mantenere. La potenzialità della scuderia è enorme, con una vettura sempre più performante e due piloti che possono regalarci grandi cose in pista.

Emozionante la sua lotta con Hamilton negli ultimi giri di gara, dove ha quasi tenuto testa al 7 volte campione del mondo. Come se il “vecchio” e il “nuovo” si sfidassero ancora una volta in pista.

Occhi quindi puntati su una McLaren-Mercedes che quest’anno ci regalerà certamente grosse soddisfazioni anche in termini di spettacolo.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: