F1 | Imola: lo sfortunato weekend di Sebastian Vettel

Un altro appuntamento di F1 dal sapore amaro per il pilota #5 della Aston Martin, Sebastian Vettel, che ha concluso con zero punti anche la gara di Imola. Il quattro volte campione del mondo ha dovuto fare i conti con una serie di sfortunati eventi: dai freni surriscaldati, alla penalità di dieci secondi, per poi concludere con un problema al cambio che ha portato al ritiro della vettura nel corso dell’ultimo giro. “Possiamo ancora migliorare”, ha affermato con ottimismo l’ex Ferrari.

Altro giro, altra corsa anche per la Aston Martin di Sebastian Vettel che in questo weekend di F1 a Imola non ha brillato particolarmente. Il tedesco quattro volte campione del mondo non è andato oltre il Q2 nella giornata di sabato, ma c’è da dire che le cose non sono in alcun modo migliorate nella gara disputata a Imola ieri pomeriggio.Vettel Imola 2021

I problemi sono iniziati già dalla prima uscita dalla pit-lane, quando i freni posteriori della vettura #5 si erano completamente surriscaldati. Se il buongiorno si vede dal mattino, non è stato sicuramente un buon inizio per la scuderia britannica di proprietà di Lawrence Stroll e, infatti, nel corso della gara gli eventi negativi si sono susseguiti uno dopo l’altro.

In un momento in cui nessuno voleva correre il rischio, Sebastian Vettel ha osato e ha fatto la prima sosta ai box per passare dalle intermedie alle slick, con la speranza di poter tentare una piccola risalita. Nonostante ciò, l’ex pilota Ferrari non è riuscito ad andare oltre il dodicesimo piazzamento e, come se non bastasse, a seguito del suo pit-stop è arrivata una penalità di dieci secondi, dovuta al lavoro troppo lungo effettuato dai meccanici prima della partenza.

La ciliegina sulla torta è arrivata nel finale, quando Vettel per un problema al cambio è stato costretto ad alzare bandiera bianca e a rientrare definitivamente ai box. Un weekend sicuramente da cancellare dal calendario personale e da lasciarsi alle spalle il prima possibile. Al secondo appuntamento di questa nuova stagione di F1 il tedesco non può ritenersi soddisfatto.

Un periodo, forse, non facile per il quattro volte campione del mondo, già reduce da un 2020 non proprio roseo a Maranello. Dalle sue parole nel post-gara rilasciate alla stampa estera sembra, però, trasparire ottimismo:

Possiamo ancora migliorare, facciamo ancora troppi piccoli errori, me compreso. Deve esserci un po’ più di flusso. Penso che abbiamo bisogno di un passo più grande per fare davvero la differenza. La faremo un po’ di più nelle prossime gare e speriamo di fare un altro passo in avanti.

I cambiamenti solitamente richiedono un po’ di tempo per trovare il giusto adattamento, e forse Seb ha bisogno solamente di qualche giro in più per poter tornare a competere almeno per un posto in zona punti. Chissà che non possa esserci una piccola rinascita a partire già dal prossimo Gran Premio di F1 a Portimao.


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: