F1 | Honda: attaccare Mercedes è possibile

I test in Bahrain hanno mostrato una Red Bull-Honda in palla. Sarà lei l’unica scuderia in grado di contendere a Mercedes il titolo mondiale 2021.

I tre giorni di test in Bahrain hanno dato un quadro realistico di quelli che potrebbero essere i valori in campo nella prima gara che si disputerà, proprio a Sakhir, tra poco più di una settimana.

E’ emerso un quadro dove le uniche incertezze sono le due squadre che sulla carta potrebbero contendersi il titolo. Mercedes troppo impacciata, Red Bull Honda fortissima, dov’è la verità? La riduzione di carico aerodinamico al posteriore ha sicuramente frenato le stelle d’argento le quali nei test non hanno trovato il perfetto bilanciamento della vettura. Vedi i numerosi testacoda di Hamilton. La power-unit Honda invece ha brillato, aiutata dal Telaio Red Bull  -probabilmente il migliore del lotto- piazzando la prima zampata dell’anno in vetta alla tabella dei tempi.

In Bahrain, tra 10 giorni, la Mercedes sicuramente sarà al solito competitiva ma Red Bull sarà li. Pronta a combattere alla pari.

Il direttore di Honda F1 Tanabe è chiaro. “Credo che siamo più competitivi della Mercedes dello scorso anno, dipende dalle condizioni”

In pratica Honda è convinta che il proprio pacchetto motore/vettura sia più competitivo della Mercedes 2020. Se la Mercedes 2021 dovesse confermare in gara qualche piccola difficoltà è chiaro che Red Bull sarebbe pronta ad approfittarne.

Honda non si nasconde e si dichiara, nell’ultimo anno di presenza ufficiale in Formula1, pronta a lottare per il titolo mondiale. Obiettivo ambizioso ma non impossibile.

Se i valori delle monoposto si dovessero equivalere, cosa che tutti ci auguriamo per lo spettacolo, bisognerà  poi considerare le line-up piloti. Al momento non è da censura considerare Red Bull superiore a Mercedes. Red Bull si è rinforzata mettendo Perez al fianco di Verstappen . Perez e Verstappen insieme potrebbero valere più di Hamilton e Bottas, almeno per il mondiale costruttori. Insomma Red Bull Honda schiera due punte, Mercedes una squadra al servizio di Hamilton.

Chiaramente  tra Hamilton e Verstappen ci ballano sette titoli mondiali ma, nel presente l’olandese, se su una buona macchina, è l’unico che potrebbe dare sul serio del filo da torcere ad Hamilton. Per intenderci, Leclerc, con la sua Ferrari ancora dovrà pazientare un bel po’.

Honda è consapevole di aver svolto i migliori test prestagione degli ultimi tempi. Tanabe parlando a “The race” continua dicendo: “Il motore ha reso alla grande, il primo giorno a compiuto più giri di tutti. Honda ha testato la modalità qualifica e l’affidabilità in simulazione gara con risultati soddisfacenti. I problemi emersi sono stati minimi rispetto a quelli che ci saremmo aspettati.

La verità tra pochi giorni. Se c’è un team in grado di sfidare Mercedes in Bahrain quello è la Red Bull Honda.


Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: