F1 | Ferrari migliora, ma quanto effettivamente

F1 | La Ferrari che esce dalle prime qualifiche è una squadra che in parte rincuora. Un quarto tempo di Leclerc che rallegra è da speranza ma anche un ottavo tempo di Sainz che la pone, grosso modo, ai livelli del 2020. Senza dubbio la situazione è migliorata, d’altronde non poteva essere diversamente, ma quanto effettivamente?

Diciamo subito che con un regolamento tecnico quasi del tutto congelato, non ci si poteva aspettare miracoli e capovolgimenti di fronte, non si discute. Va anche detto che proprio questo regolamento comprime però le prestazioni delle squadre che in poco più di un secondo sono molto raggruppate. Si vero il circuito è breve ma pur sempre da un minuto e trenta secondi circa. E’ normale che il balzo in avanti che poteva fare una squadra come la Ferrari sia più evidente di chi invece già lo scorso anno era molto performante.

Come detto rincuora un rossa così, ma quanto è uscito dal piede di Leclerc e quanto si rispecchia la SF21 nella monoposto di Sainz? Cronometricamente se prendiamo Leclerc siamo vicini alla Mercedes, ma è pur vero che l’Alpha Tauri con il solo Gasly incalza e si è privata da sola per errori strategici del superlativo Tsunoda che pure lui poteva anche a parer mio star davanti al monegasco della Ferrari.

Dubbi. E’ logico che ci siano quando siamo solo alle prime qualifiche della prima gara di questo mondiale di F1 2021. Ma facciamoci una domanda e aspettiamo poi le risposte del gran premio. La Ferrari avrebbe passato la Q2 con le sole gomme gialle? Lascio a voi il dubbio e la voglia di rispondere qui o via social.

 


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: