F1 | Ferrari: “I progressi ci sono”

Sakhir, 27 marzo 2021 – È stata una qualifica positiva per la Scuderia Ferrari Mission Winnow, con Charles Leclerc che ha ottenuto il quarto tempo assoluto mentre Carlos Sainz è stato ottavo.

Miglioramenti. Il pomeriggio del sabato a Sakhir ha confermato che il lavoro svolto sulla SF21 ha determinato un progresso in termini di prestazione, come dimostra il confronto con le qualifiche della scorsa edizione di questa gara, quando nessuno dei due ferraristi era riuscito a qualificarsi per la Q3. Oggi, invece, entrambe le vetture hanno superato il secondo taglio in pieno controllo della situazione mettendo Charles e Carlos nella condizione di giocarsi un posto nelle prime tre file della griglia.

Q3 differenziata. Come al solito, Charles è stato fantastico nel massimizzare l’unico treno di gomme Soft nuove a disposizione: il monegasco ha fermato i cronometri a 1’29”678, quarto tempo a meno di un decimo dalla terza posizione di Valtteri Bottas.

Carlos. Sainz nella fase finale a differenza del compagno ha deciso di effettuare due tentativi. Nel primo, con gomme Soft usate, è stato autore di un buon 1’30”536, mentre nel secondo ha commesso un piccolo errore nel primo settore non riuscendo a fare meglio di 1’30”215 che alla fine è risultato l’ottavo tempo.

La gara. Il 17° Gran Premio del Bahrain, gara inaugrale della stagione 2021, prenderà il via domani alle 18 locali, le 17 CET. Da percorrere ci sono 57 giri.

Leclerc

Ora conosciamo il nostro valore in termini di velocità in qualifica, ed è stata una piacevole sorpresa dal momento che non ci aspettavamo di essere in questa posizione. Dobbiamo però mantenere i piedi per terra poiché si tratta solo del primo sabato dell’anno con condizioni piuttosto particolari.

Come squadra credo che possiamo dirci soddisfatti per i progressi  che abbiamo fatto rispetto alla scorsa stagione: è bello ritrovarsi così avanti sulla griglia. Nella seconda e nella terza sessione di prove libere non avevo buone sensazioni dalla vettura ma in vista della qualifica abbiamo lavorato parecchio sulla mia guida e ho ritrovato la confidenza necessaria per mettere insieme il giro che avevo in mente.

Sono fiducioso per domani anche se so che sarà una gara difficile, dal momento che le vetture intorno a noi sembrano avere un passo molto competitivo in configurazione gara e alcune partiranno con gomme Medium. Per questo credo che non sarà facile tenersele dietro. A complicare le cose potrebbe esserci anche il vento, ma quello sarà un elemento con il quale tutti dovranno fare i conti.

Sainz

Ora conosciamo il nostro valore in termini di velocità in qualifica, ed è stata una piacevole sorpresa dal momento che non ci aspettavamo di essere in questa posizione. Dobbiamo però mantenere i piedi per terra poiché si tratta solo del primo sabato dell’anno con condizioni piuttosto particolari.

Come squadra credo che possiamo dirci soddisfatti per i progressi  che abbiamo fatto rispetto alla scorsa stagione: è bello ritrovarsi così avanti sulla griglia. Nella seconda e nella terza sessione di prove libere non avevo buone sensazioni dalla vettura ma in vista della qualifica abbiamo lavorato parecchio sulla mia guida e ho ritrovato la confidenza necessaria per mettere insieme il giro che avevo in mente.

Sono fiducioso per domani anche se so che sarà una gara difficile, dal momento che le vetture intorno a noi sembrano avere un passo molto competitivo in configurazione gara e alcune partiranno con gomme Medium. Per questo credo che non sarà facile tenersele dietro. A complicare le cose potrebbe esserci anche il vento, ma quello sarà un elemento con il quale tutti dovranno fare i conti.

Mekies

Una buona qualifica, con entrambi i piloti che sono riusciti ad accedere all’ultima fase, cosa che non accadeva da Silverstone lo scorso anno. Charles, Carlos e tutta la squadra hanno affrontato questo inizio di stagione lavorando con metodo e determinazione, curando ogni dettaglio per cercare di sfruttare al meglio il potenziale a disposizione.

Oggi si sono visti i primi frutti di questo lavoro e speriamo di coglierne ancora domani, quando conterà per la classifica. C’è molto da lavorare, lo sappiamo bene, ma non possiamo negare il fatto che il primo vero confronto diretto con la concorrenza dimostra che gli sforzi che stiamo facendo sembrano andare nella giusta direzione, anche se sappiamo che un quadro più definito dei rapporti di forza in campo lo avremo fra tre o quattro gare.

Ora dobbiamo concentrarci totalmente per preparare una gara che sarà lunga e difficile, con condizioni esterne che dovrebbero cambiare in maniera rilevante rispetto a quanto visto finora in questo fine settimana.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: