F1 | Arabia Saudita: svelato il veloce circuito di Jeddah

Svelato il circuito di Jeddah, penultima tappa del calendario F1 2021. Lungo 6,175 km è il secondo tracciato più lungo dietro solo a quello di Spa-Francorchamps. E’ caratterizzato da tre zone DRS e ben 27 curve. “Non vediamo l’ora di vedere le vetture in pista a dicembre”, ha dichiarato Ross Brawn.

Manca sempre meno all’inizio della 71esima edizione del campionato di F1 che vedrà i piloti e i loro team impegnati in ben ventitré gare. Oltre alla conferma di Imola e Portimao e l’entrata di Zandvoort nel calendario 2021, troviamo anche il circuito inedito di Jeddah, dove si svolgerà il Gran Premio dell’Arabia Saudita.

La categoria regina del motorsport a ruote scoperte ha presentato nella giornata odierna il nuovo tracciato, progettato dall’architetto Hermann Tilke, che ospiterà la penultima gara del campionato. La pista con i suoi 6,175 chilometri di lunghezza sarà il circuito cittadino del mondiale più lungo in assoluto e il secondo dopo quello di Spa-Francorchamps (7,004 km). Presenta potenzialmente tre zone DRS e 27 curve, di cui la maggior parte saranno veloci.

Proprio per queste sue caratteristiche ci si aspetta che le vetture raggiungano in media una velocità di 250 km/h, il che renderebbe il tracciato di Jeddah uno dei più veloci del campionato di F1. Da ricordare che la gara, come già anticipato in precedenza, si svolgerà in notturna il 5 dicembre con il Mar Rosso a fare da sfondo.

Non sono mancate certamente le parole di Ross Brawn, direttore generale e responsabile sportivo:

E’ sempre emozionante pubblicare i dettagli di una nuova pista, e il circuito cittadino in Arabia Saudita non fa eccezione. Abbiamo lavorato a stretto contatto con il team di Tilke e i promotori per garantire emozionanti gare ruota a ruota e sfide per i piloti. Il design tira fuori il meglio di un moderno circuito cittadino, ma ha anche delle sezioni veloci e fluide che garantiranno velocità elevate e opportunità di sorpasso. L’ambientazione sul Mar Rosso è incredibile e non vediamo l’ora di vedere le vetture in pista a dicembre.F1 Jeddah

L’annuncio dell’entrata del Gran Premio dell’Arabia Saudita nel calendario di F1 ha suscitato (e continua a suscitare) diverse polemiche legate perlopiù alla questione dei diritti umani.

Nonostante ciò, gran parte del Circus si ritiene entusiasta di questa novità che, forse, potrà in qualche modo incentivare a migliorare questa situazione.

https://twitter.com/F1/status/1372486686291193859?s=20


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: