F1 | Magnussen o Grosjean potrebbero “tornare” in Haas

Il team principal di Haas, Günther Steiner, sta valutando l’ingaggio del terzo pilota. Tra i nomi, oltre al giovane Fittipaldi, potrebbero apparire anche quelli di Magnussen e Grosjean, ma al momento non sono altro che ipotesi.

Con il sussistere della pandemia da Covid-19 non c’è tregua nemmeno nel mondo della F1. Proprio per questo motivo è più che necessario, di questi tempi, avere un pilota di riserva in caso di quarantena di uno dei titolari, come già accaduto nella passata stagione con Pérez, Stroll e Lewis Hamilton.Fittipaldi Haas F1

E’ ciò a cui sta pensando Haas in questo periodo. La scuderia statunitense motorizzata Ferrari sta infatti valutando chi sarà il potenziale sostituto di Mazepin e Schumacher se uno di loro due dovesse contrarre il Coronavirus. Durante lo scorso campionato Pietro Fittipaldi è sceso in pista al posto di Romain Grosjean nelle ultime due gare della stagione, dopo che il francese è rimasto coinvolto nell’incidente avvenuto nel corso del primo giro del Gran Premio del Bahrain.

Attualmente la squadra non ha ancora nominato una riserva ufficiale per il 2021, così ha confermato Günther Steiner. Il team principal di Haas non ha escluso di prendere in considerazione l’ingaggio di Magnussen o Grosjean, con cui dichiara di essere rimasto in ottimi rapporti. Un’idea che vorrebbe mettere in atto, ma i loro nuovi impegni, in particolar modo per l’ex #8 che intraprenderà l’avventura in IndyCar, non gli permetterebbero di essere costantemente in viaggio per tutte le gare di F1.

L’intenzione di Steiner è, infatti, quella di avere a sua disposizione un pilota all’interno dei box pronto a infilarsi tuta e casco per salire in macchina qualora ci fosse bisogno.

Parleremo con Pietro (Fittipaldi, n.d.r.), ma non c’è grande fretta da parte nostra e nemmeno da parte sua. Non mi dispiacerebbe se Magnussen e Grosjean fossero liberi, credo che anche loro vogliano tornare. Non gliel’ho ancora chiesto e non penso che abbiano risentimenti: non c’è stata alcuna discussione. Certo, non erano felici, ma neanche scontenti.

Un’opportunità da cogliere al volo per Grosjean, che ha chiuso la sua carriera in F1 proprio in Bahrain con quel tragico incidente. Non una bella conclusione, potremmo dire.

Ad ogni modo, tra i piloti liberi risulta esserci anche Nico Hulkenberg, rimasto a bocca asciutta dopo la stretta di mano tra Pérez e Marko in casa Red Bull. Nonostante ciò, però, il tedesco ex Renault potrebbe continuare, sulla base delle ultime indiscrezioni, il suo rapporto con il team di Aston Martin.

Una soluzione che gioverebbe (forse) a entrambe le parti. La squadra sarebbe coperta in casi di emergenza, come già accaduto nel corso del 2020. Dall’altra parte, il pilota avrebbe la possibilità di essere ancora presente nella massima serie, anche se non come avrebbe voluto, ovvero in pista a tempo pieno.


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: