F1 | Hamilton, rinnovo con Mercedes di un anno e poi il ritiro?

Il rinnovo di Hamilton con la Mercedes tiene banco da mesi tutto il mondo della F1. Toto Wolff in una recente intervista ai microfoni di RTL ha parlato di firma molto vicina tra l’inglese e la casa tedesca. L’austriaco ha poi aggiunto che un rinnovo triennale come richiesto da Lewis è molto improbabile. E se fosse un rinnovo per un solo anno  da parte di Hamilton, per poi appendere il casco al chiodo?

Hamilton rinnova, non rinnova, cosa fa, cosa farà con Mercedes? Domande alle quali non vi è ancora risposta al momento. Una firma che sa più di una soap opera piuttosto che di un semplice contratto di F1 tra un pilota ed una scuderia. Ma l’inglese sa bene come attirare l’attenzione dei media e della gente anche al di fuori delle piste, tra politica, jet set etc.

Salvo “cataclismi” il rinnovo di Hamilton con la casa tedesca dovrebbe arrivare in tempi brevi. Il tutto è stato confermato nei giorni scorsi da Toto Wolff. L’austriaco intervistato di recente dai microfoni di RTL, ha sottolineato di come la firma tra le due parti è molto vicina. Anche se non vi è una data precisa.

Il team principal della Mercedes aveva fissato come ultima data utile per la firma i test pre-season in Bahrain. Tuttavia Wolff ha sottolineato che la firma tra Hamilton e la Mercedes arriverà prima di quella data.

Poi l’austriaco ha evidenziato una cosa molto importante: il nuovo contratto del britannico con la casa tedesca non sarà di tre anni come richiesto dallo stesso Hamilton nei mesi scorsi. A tal proposito Wolff ha parlato di come la F1, ed il motorsport stiano cambiando, con l’introduzione del budget cap e delle nuove regole del 2022 che incideranno sulla firma del nuovo contratto di Hamilton con Mercedes. Il nuovo regolamento tecnico sarà un cambiamento importante non da poco. Inoltre il taglio ai costi in F1 andrà ad influire molto in un top team come Mercedes.

Dunque secondo Wolff l’accordo deve essere ragionevole, sia per Hamilton, sia per la casa tedesca. Nessuna delle due parti deve rimetterci in pratica.

L’altra domanda che ci si pone quindi è questa: di quanti anni sarà il rinnovo del britannico? Si potrebbe ipotizzare un biennale (2021-2022), anche se a questo punto non è nemmeno da escludere un rinnovo di solo un anno.

I motivi potrebbero essere più di uno. Punto primo, la Mercedes per una sola stagione potrebbe “permettersi” di dare ad Hamilton i circa 40 milioni chiesti nonostante i tagli di Daimler. Seconda cosa, il britannico potrebbe conquistare l’ottavo titolo mondiale e ritirarsi dalla F1 da campione del mondo in carica.

Punto terzo ma altrettanto importante, c’è George Russell che scalpita per arrivare in Mercedes. Un talento già sotto contratto con la Mercedes, sotto l’ala protettiva di Wolff.

L’attuale pilota della Williams non solo si è dimostrato fortissimo con la “Freccia d’argento” quando ha preso il posto di Hamilton in Bahrain, ma il suo ingaggio sarebbe decisamente più economico rispetto alle richieste “astronomiche” del sette volte campione del mondo!

E l’attuale Presidente di Daimler Kallenius sembra avere esaurito la pazienza dinanzi alle richieste “folli” di Hamilton.

Nonostante il britannico meriti tutto il rispetto (anche economico) dagli uomini della Mercedes. Dunque per i motivi sopra elencati, il 2021 potrebbe essere l’ultimo anno di Lewis in F1. Soprattutto se dovesse vincere l’ottavo mondiale quest’anno! Poi lasciare da campioni del mondo, sarebbe il miglior modo per salutare la F1 da parte di Hamilton.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento