F1 | Abu Dhabi: Bottas davanti a Hamilton, Ferrari lenta

Le prove libere che aprono il weekend di F1 ad Abu Dhabi vedono le due Mercedes davanti a tutti. Max Verstappen registra il terzo tempo, mentre le due Ferrari sono entrambe piuttosto lente. Bandiera rossa nella fase finale delle FP2 per un guasto alla power unit di Kimi Raikkonen.

Le prove libere del venerdì ad Abu Dhabi aprono le danze per l’ultimo weekend di questa stagione di F1. Valtteri Bottas (1:36.276) si piazza davanti a tutti nella sessione pomeridiana precedendo Lewis Hamilton, tornato in pista dopo essersi sottoposto a tampone, e a Max Verstappen che è stato il più veloce nelle FP1. Includendo anche Alexander Albon, Mercedes e Red Bull hanno registrato i tempi migliori con la mescola media. Esordisce con Haas il neo-campione di F2 Mick Schumacher che supera subito il giovane Fittipaldi nella prima sessione mattutina.

https://twitter.com/F1/status/1337405615803674624?s=20

https://twitter.com/F1/status/1337345967176224775?s=20

All’inizio delle FP2 i piloti sono scesi in pista con le nuove gomme Pirelli che saranno a disposizione per il campionato 2021. Una prova necessaria per raccogliere dati e analizzarli in vista della prossima stagione. Dopo alcuni giri hanno ripreso a utilizzare gli pneumatici 2020.

Continua a zoppicare la Ferrari che si prende l’ottavo tempo con Charles Leclerc e il quindicesimo con Sebastian Vettel. Nonostante il cambio ai box a favore della gomma soft, la Rossa va comunque lenta rispetto alle vetture delle prime posizioni. Un weekend molto particolare per il Cavallino che sta affrontando diversi cambiamenti interni, quali l’addio di Sebastian Vettel e le dimissioni di Louis Camilleri, oltre al forfait di Mattia Binotto costretto a lasciare il circuito di Yas Marina per problemi di salute.Leclerc Abu Dhabi F1

Daniel Ricciardo, che all’inizio della prima sessione di libere era stato costretto a tornare ai box a seguito di un problema alla pressione del carburante, registra il nono tempo nelle FP2 appena dietro la #16 del monegasco. Mentre l’altra Renault di Esteban Ocon, fresco di podio in Bahrain, si piazza in sesta posizione con gomma bianca.

A 17 minuti dalla fine delle FP2 subentra il regime di bandiera rossa: l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen perde olio in pista e prende fuoco a causa di una rottura di un elemento della power unit. La Williams di George Russell, invece, deve fare i conti con un problema al sistema ibrido.

Con il suo ritorno in pista, Lewis Hamilton potrebbe sigillare l’ultima pole position di questa stagione. Per lui la sessione del venerdì corrisponde solo a un normale warm-up prima di fare veramente sul serio.


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: