F1 | Raikkonen e Giovinazzi confermati in Alfa Romeo per il 2021

Il team Alfa Romeo affronterà la stagione 2021 di F1 con Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. Ora è ufficiale, non cambierà nulla nella line-up dei piloti del team con base a Hinwil, in Svizzera.

Per Raikkonen sarà la diciannovesima stagione di F1, con il finnico che l’anno prossimo compirà 42 anni. Ma l’età, come abbiamo visto fino anche all’evento di Portimao della scorsa settimana, non ha mai rappresentato un problema per quello che è riconosciuto da tutti come uno dei piloti più veloci e talentuosi degli ultimi decenni.

A Giovinazzi, invece, la conferma sul secondo sedile del team, quel sedile riservato a piloti Ferrari o provenienti dalla FDA. Il pilota pugliese ha saputo sfruttare il – poco – potenziale della vettura di quest’anno per sfoggiare delle buone prestazioni, specie in qualifica, quando diverse volte è riuscito a stare davanti al ben più navigato compagno di squadra, dimostrando buone doti velocistiche a discapito di un mezzo sicuramente non performante.

I commenti dei due piloti.

“La Alfa Romeo Racing è più di una squadra per me, è come una seconda famiglia”, ha detto Raikkonen. “Tanti dei volti che mi circondavano quando ho fatto il mio debutto in Formula 1 nel 2001 sono ancora qui e l’atmosfera unica di questa squadra è ciò che mi dà quella motivazione in più per andare avanti in quella che sarà la mia 19esima stagione in questo sport, l’anno prossimo.

Non sarei qui se non credessi nel progetto del team e in quello che sentiamo di poter realizzare insieme. Questa è una squadra che valorizza il lavoro duro e questo si adatta bene al mio stile: non vedo l’ora che arrivi il prossimo anno e spero di fare qualche passo avanti in classifica”.

Cosi, invece, Giovinazzi:

“La squadra ha riposto molta fiducia in me e ho fatto del mio meglio per ripagare questa fiducia con duro lavoro e impegno. Abbiamo ottenuto dei buoni risultati e sento di aver fatto la mia parte per far progredire la squadra, ma la strada da percorrere è ancora lunga e c’è molto di più che vogliamo ottenere insieme”.