F1 | Portimao: Alfa Romeo, Raikkonen infiamma il pubblico

A Portimao l’Alfa Romeo Racing sfiora la zona punti con un grandioso Kimi Raikkonen. Il finlandese è stato autore di un primo giro a dir poco strepitoso, trovandosi sesto. Poi i limiti della vettura hanno spinto fuori dalla top-ten il finnico. Giovinazzi invece, non è andato oltre il quindicesimo posto.

A Portimao l’Alfa Romeo non conclude in zona punti per pochissimo. Davvero un peccato considerando il primo giro da cardiopalmo che Kimi Raikkonen ci ha regalato ieri a Portimao. Al via del GP con la pista umida, il finlandese è stato capace di guadagnare ben dieci posizioni in un solo giro. Dimostrando di avere ancora la stoffa del grande campione, nonchè di avere un’ottima sensibilità in condizioni di pista umida.

“Iceman” allo start è stato bravo nel sfruttare al meglio la mescola soft sulla sua Alfa, facendosi letteralmente largo tra gli avversari.

Poi però con la pista che si è andata ad asciugare, sono emersi i limiti della monoposto, costringendo Raikkonen ad alzare bandiera bianca nei confronti della concorrenza. Ma nonostante ciò, Kimi non si è dato per vinto, compiendo una nuova rimonta dopo aver effettuato il cambio gomme ai box.

 

 

 

Al traguardo il finlandese ha concluso undicesimo alle spalle di Vettel. Davvero un peccato, perchè Raikkonen avrebbe meritato la zona punti. Ancora una volta il finlandese dimostra di essere tra i piloti più redditizi in gara, riuscendo a sfruttare ogni possibilità che gli si offre. A 41 anni non è da tutti saper andare così forte in F1.

Ora resta solo da attendere l’annuncio da parte del team italo-svizzero nel rinnovo del finlandese anche per il 2021. La F1 ha ancora bisogno di un pilota come il finnico. Ma se da un lato a Portimao l’Alfa Romeo può ritenersi soddisfatta per la gara di Raikkonen, dall’altro lato del box non si può dire lo stesso per Giovinazzi.

La gara del pilota pugliese è stato sin da subito molto complicata, dato che l’italiano è rimasto senza radio sulla sua monoposto dopo il primo giro.

Tuttavia, non toglie il fatto che a Portimao Giovinazzi non è mai riuscito ad avere una buona velocità nel corso del weekend. Dopo gli ultimi GP dove Antonio aveva ben impressionato, in Portogallo non è riuscito ad andare oltre il quindicesimo posto. Dietro anche alla Williams di Russell.

Ad ogni modo l’italiano dopo il GP deludente di Portimao, potrà già rifarsi tra sei giorni ad Imola, dinanzi al suo pubblico. Aggiungiamo che anche per Giovinazzi (probabilmente) vale lo stesso discorso di Raikkonen, ovvero sul fatto che si attende l’annuncio del rinnovo del suo contratto per la prossima stagione. Salvo clamorosi colpi di scena ovviamente, ormai all’ordine del giorno in questa F1.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".