F1 | GP dell’Emilia Romagna , Imola è tornata

Torna dopo 14 anni un GP di Formula 1 ad Imola, purtroppo a porte chiuse. Per tutti tranne uno -Kimi Raikkonen- si tratta di una pista nuova. Un circuito storico, meraviglioso, speriamo per non solo un’edizione.

Domenica la Formula 1 tornerà in riva al Santerno per il GP del’Emilia Romagna. Erano 14 anni che le monoposto della massima formula non correvano ad Imola. Purtroppo nonostante si sia provato a trattare non c’è stata la deroga per la presenza del pubblico. Il GP sarà quindi disputato a porte chiuse.

Per tutti sarà un GP inedito, o quasi. Le uniche monoposto che hanno assaggiato le curve del circuito Enzo e Dino Ferrari sono state le Alpha Tauri in occasione del loro filming day. Superstite dal mondiale 2006, l’ultimo con Imola in calendario solo Kimi Raikkonen all’epoca pilota McLaren.

Imola è un circuito veloce in cui è necessario trovare un buon compromesso aerodinamico. Tanto gas aperto dalla Rivazza al Tamburello, senza più la prima variante. E’ stato Tilke a rammodernare il layout dell’ultimo settore. Servirà motore ma anche telaio. Piratella, Tosa, Acque Minerali con i relativi saliscendi saranno un bel banco di prova per piloti e macchine.

Mercedes favorita come sempre con un nuovo macht-ball per diventare iridata già in Emilia Romagna nel mondiale costruttori. Red Bull candidata al podio. Il mondiale 2020 non offre alternative, le prestazioni delle macchine al vertice sono queste, definite, quasi congelate. E’ invece vivacissima la lotta dal 4 al 10 posto dove si vedono duelli e sorpassi davvero interessanti ad ogni GP.

La Ferrari è attesa ma non troppo. In Portogallo la rossa ha fatto registrare la miglior prestazione stagionale con Leclerc. Ha fatto vedere di aver preso una strada di sviluppo interessante. Mai come in Portogallo il gap dai primi è stato cosi risotto. Netto ma ridotto rispetto al recente passato.

Ad Imola , pista dove il motore conta parecchio, vedremo come effettivamente sarà messa la Ferrari. Tutto ciò che di buono si vede ora è oro. Tutti elementi da considerare in chiave 2021.

 L’ultimo vincitore di Imola fu Michael Schumacher su Ferrari nel 2006. Imola rappresenta uno dei circuiti più belli e completi del panorama europeo. Sarebbe bello rivederlo ancora in calendario, sarebbe anche solo per dare a Imola la cornice di pubblico che merita, uno spettacolo nello spettacolo che solo pochi altri autodromi al mondo possono dire di avere.

Infine un piccolo record per l’Italia. Quello di domenica sarà il GP numero 100 corso in territorio nazionale.


Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna