F1 | La GPDA scrive alla FIA dopo l’incidente del Mugello

​F1 – Si torna a parlare dell’incidente del Mugello avvenuto dopo la prima ripartenza dietro la Safety Car. A tornare sull’accaduto è la GPDA che ha scritto alla FIA e ha richiesto di rivedere la procedura di ripartenza dalla Safety Car

Seppur Masi nei scorsi giorni abbia riferito di non essere necessarie modifiche alla procedura di ripartenza dietro la Safety Car, come vi abbiamo raccontato qui: https://www.f1sport.it/2020/09/f1-liuzzi-sulla-safety-car-al-mugello-e-stato-tutto-anomalo/ la GPDA ha deciso di intervenire sull’accaduto e raccogliendo alcune idee migliorative ha scritto una lettera ufficiale alla Federazione Internazionale. Il timore è quello che il ripetersi di un simile incidente possa provocare in futuro danni maggiori e mettere a rischio la sicurezza dei piloti coinvolti.

Queste le parole di Romain Grosjean pilota e membro della GPDA (il sindacato dei piloti) :

Romain Grosjean Haas

“Abbiamo scritto una lettera a Michael Masi cercando di scoprire cosa può essere fatto per migliorare le ripartenze dal regime di Safety Car. Non credo che al Mugello ci sia stato qualcosa di sbagliato in particolare, ma sono state tante piccole cose che hanno portato ad avere conseguenze pericolose. Forse alcune modifiche alle attuali regole potrebbero aiutare ed è di questo che vogliamo discutere per evitare altri momenti così spaventosi. Siamo stati fortunati a non farci male perché è stato un incidente ad alta velocità”.