F1 | Gran Bretagna: nessuna penalità per Charles Leclerc

Il quarto appuntamento di Formula 1, in Gran Bretagna, è iniziato con due Ferrari in Q3, ma Leclerc qualificatosi quarto rimane fino all’ultimo con il fiato sospeso a causa di un’indagine per unsafe release, rischiando di perdere la posizione e slittare al settimo posto.

Le qualifiche di ieri pomeriggio hanno designato la griglia di partenza del primo appuntamento britannico sul circuito di Silverstone. A sorpresa la Ferrari riesce a passare all’ultima sessione con entrambe le monoposto. Vettel finisce in decima posizione, ma per lui il weekend non è iniziato sicuramente nel migliore dei modi: già dal venerdì ha riscontrato problemi al motore della propria vettura e ciò non gli ha permesso di correre in pista per le prove libere.

Finale dal sapore più dolce per Charles Leclerc che nonostante i suoi 22 anni dimostra di avere carattere e voglia di riscatto. Il monegasco si è piazzato in quarta posizione accanto a Max Verstappen con la differenza di solo un decimo. Risultato che fa ben sperare i tifosi della Rossa in un periodo di crisi profonda.

Il monegasco ieri pomeriggio, però, ha rischiato di slittare dalla seconda alla quarta fila: infatti il giovane pilota di casa Ferrari è stato protagonista di un episodio che lo ha poi visto sotto investigazione. Uscendo dai box ha tagliato la strada in pit-lane a Lance Stroll che si è subito lamentato in team radio: “Ferrari, very unsafe release!

Secondo il regolamento, l’investigazione per l’unsafe release crea una situazione di pericolo in pit-lane durante un pit-stop. Può essere considerato “rilascio non sicuro della monoposto” tagliare la strada a un pilota che sta percorrendo la pit-lane o auto rilasciata con gomme non fissate correttamente. Una situazione che può causare incidenti nello stesso pit-stop, rischiando di ferire il personale ai box, o in pista. Basti vedere l’ultimo episodio durante il primo Gran Premio in Austria, in cui Kimi Raikkonen ha perso una gomma durante la corsa.

Il verdetto della FIA vede Leclerc assolto. Il pilota di casa Ferrari avrebbe potuto rischiare di slittare dalla quarta alla settima posizione, mandando in fumo l’ennesimo sforzo fatto con la SF1000. Oppure lo stesso team di Maranello sarebbe stato sanzionato con una multa (un precedente già creato in occasione del Gran Premio di Germania dello scorso anno, n.d.r.). Alla fine, tutto è bene quel che finisce bene.

Ricordiamo che l’appuntamento con la Formula 1 è oggi pomeriggio a partire dalle 15:10 in diretta dal circuito di Silverstone.


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher