F1 | Webber: “Vettel nel 2021 non sarà presente in griglia”

Secondo Webber Vettel nel 2021 si prenderà un anno sabbatico, in attesa di ritornare in F1 nel 2022 quando entrerà in vigore il nuovo regolamento tecnico. Per il pilota tedesco al momento sembrano non esserci sedili liberi in vista della prossima stagione. Anno sabbatico o ritiro a fine 2020 per “Seb”?

L’ex F1 Mark Webber non vede Vettel tra i piloti presenti in griglia nel mondiale 2021 di F1. L’ex pilota Red Bull intervistato dal broadcaster olandese di Ziggo Sport, ha affermato che Sebastian Vettel può tranquillamento prendersi un anno sabbatico. Webber crede che Vettel può concentrarsi direttamente sul 2022 appena sarà finita la stagione 2020.

L’australiano conosce bene Sebastian Vettel, dato che i due sono stati per diversi anni compagni di squadra alla Red Bull (dal 2009 al 2013).

Le parole di Webber potrebbero rispecchiare la realtà dei fatti, con il pilota tedesco temporaneamente fermo nel 2021, per poi tornare nel 2022. Anno che segnerà l’inizio di una nuova era in F1, dato che entrerà in vigore il nuovo regolamento tecnico, con monoposto totalmente differenti rispetto a quelle attuali.

Anche perchè Vettel dopo il mancato rinnovo con la Ferrari, non ha molte opzioni a disposizione in vista della prossima stagione. La scelta migliore per “Seb” chiaramente sarebbe la Mercedes, anche se è un ipotesi poco realistica. La scuderia tedesca sta trattando il rinnovo di contratto di Hamilton (con scadenza 2020), mentre il secondo sedile della Mercedes sarà una lotta a due tra Valtteri Bottas e George Russell.

L’altra possibilità per Vettel sarebbe la possibilità di accasarsi alla Renault per il 2021. Ma il tedesco non è alla ricerca di un sedile in un team che lotta a centro gruppo. Nemmeno l’ipotesi Racing Point (Aston Martin dal 2021) sembra coinvolgere Vettel, con il team di Stroll che diverrà di fatto il team satellite della Mercedes.

Nel 2021 l’anno sabbatico potrebbe rappresentare forse la scelta migliore per Vettel, con il pilota tedesco che potrebbe tornare nel circus nel 2022, quando quest’ultimo avrà 35 anni. Staccare per una stagione potrebbe essere un toccasana per “Seb”, per ricaricare le pile.

Per fare un esempio, Prost dopo un anno sabbatico tornò nel 1993 (a 38 anni) in F1 con la Williams, andando poi a vincere in quella stagione il suo quarto ed ultimo titolo mondiale. Altri tempi, chiaro, però la F1 ha più volte insegnato che tutto può accadere.

Ma al tempo stesso il tedesco potrebbe decidere di ritirarsi dalla F1 in maniera definitiva a fine 2020. Dopo quattro titoli mondiali, a 33 anni l’ex Red Bull potrebbe decidere di dedicarsi a tutt’altro. Ovviamente il mondo della F1 perderebbe così uno dei suoi piloti più forti e vincenti di questi ultimi anni. Staremo a vedere cosa succederà da qui in avanti. Intanto iniziamo a gustarci quest’attesa prima dell’inizio del mondiale (finalmente)!

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".