GPDA: “La F1 andrà solo in nazioni dove non c’è rischio”

A breve dovrebbe arrivare l’annuncio del calendario definitivo F1 2020 da parte della Liberty Media.

Un’attesa che si sta prolungando oltre quanto veniva pronosticato qualche tempo fa. D’altronde si sono incontrate difficoltà e problematiche inaspettate. Alexander Wurz, persona bene informata essendo il Presidente della GPDA, il “sindacato dei piloti” ha rassicurato sulle problematiche legate al Covid dichiarando che che si andrà a correre solo dove le condizioni lo consentiranno:

“Non andremo in paesi o luoghi in cui la crisi sarà così grave da non garantire una sufficiente capacità del sistema medico della nazione o della regione. Nel caso dell’Austria, non c’è rischio collasso”.

Sull’ipotesi dei Gp a porte chiuse ha aggiunto:

“Credo che nessun pilota sia un fan delle corse “fantasma”, non io sicuro, perché viviamo di emozioni e ci piace condividerle. Comunque, tra tutti i piloti con cui ho parlato, nessuno mi ha detto che non vuole correre senza fan e penso che non sarebbe la cosa giusta da fare”.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...