F1 | Spa più vicina seppur a porte chiuse

La possibilità di svolgere il GP del Belgio quest’anno aumentano dopo l’annuncio del Governo belga che apre alla possibilità di svolgere la gara a porte chiuse.

Ad aprile era stato emanato il provvedimento che vietava eventi di massa fino alla fine di agosto ma dopo l’analisi degli ultimi date del proprio Consiglio di Sicurezza il Belgio si prepara alla riapertura delle strutture sportive purché sotto condizioni particolarmente rigorose.

Il governo ha affermato infatti che il GP del Belgio 2020 senza fan è ora una possibilità, solo se si praticano le misure di allontanamento sociale in materia di igiene, tradotto “a porte chiuse”.

Non è ancora noto quando Spa-Francorchamps potrebbe rientrare in calendario. In queste ore si sta lavorando senza soste per definire la stesura finale del calendario nel quale per ora, nelle bozze merse, il Belgio non è presente.

Ricordiamo che il GP del Belgio è stato assente dal calendario della F1 in sole sei occasioni, con l’ultima volta nel 2006 e che ancora oggi rappresenta una delle quattro gare insieme a Monaco, Monza e Silverstone più importante e prestigiose del calendario del Circus.