F1 | Minardi: “Sainz ha tutti i requisiti per fare bene in Ferrari”

Giancarlo Minardi a Pit Talk ha espresso il suo parere su Carlos Sainz, nuovo compagno di squadra di Leclerc alla Ferrari in vista della prossima stagione. Lo spagnolo, come ci ha rivelato Minardi, era stato segnalato da lui stesso alla FDA nel passato. 

| di @MasterOfPeppe

Nonostante la situazione in F1 sembri essere sempre più complicata, bisogna sempre avere un occhio su quello che sarà il futuro della F1.

Proprio su questo è uno degli argomenti dell’ultima puntata di Pit Talk, che vede ai nostri microfoni il grande Gian Carlo Minardi, pronto a dirci la sua sul passaggio di Carlos Sainz in tuta rossa, dal 2021.

“La scelta di Sainz serve per dare serenità all’ambiente Ferrari così da tornare competitivi dopo tanti anni. Ho seguito Sainz sin da giovane e posso dire che è un pilota completo, mi è piaciuto sin da subito.”

L’opinione di Minardi è totalmente positiva nei confronti del neo pilota Ferrari, che sembra conoscere particolarmente.

A detta sua la scelta della Ferrari, serve per ristabilire l’ordine a Maranello e cercare di tornare al top con una coppia di piloti giovani e efficienti.

“Da italiano avrei rischiato Antonio Giovinazzi sul sedile della Ferrari.”

Non nasconde il suo “essere di parte”, com’è giusto che sia, per l’unico pilota italiano nel mondo F1.

Sarebbe un piacere per tutti, poter rivedere un pilota italiano a bordo della Ferrari, anche se ad oggi il pilota pugliese, deve ancora crescere e maturare molto per poter dire la sua nel circus.

8-9 anni fa ho suggerito Carlos Sainz all’FDA, senza successo, per poi riprovarci in tempi più recenti. Conosco Carlos e oltre a dimostrare velocità in pista, è maturato anche nella realizzazione del setup.”

Un aspetto interessante quello dichiarato da Minardi, che avrebbe avuto il piacere di vedere Sainz sin da subito in Ferrari.

Il tempo gli ha dato ragione e nonostante le sue insistite raccomandazioni, la Ferrari ha ingaggiato il pilota spagnolo ora che è ormai un pilota maturo.

“Carlos Sainz ha tutti i requisiti per fare bene in Ferrari. Aggiungo che nel periodo Toro Rosso aveva Verstappen come compagno, il pupillo di Marko e della casa madre. E lui non ha sfigurato oltre a non aver mai avuto nessun problema con il team. Poi si è preso il rischio di cambiare squadra quando hanno visto che in Red Bull puntavano tutto su Verstappen!”

Le parole di Minardi non possono che essere di conforto per i tifosi Ferrari.

Dalle sue parole si trapela quanto sia sempre stato un pilota con ampi margini di miglioramento.

Ad oggi Carlos Sainz può finalmente giocarsi le sue carte su una monoposto competitiva, guidando per la più prestigiosa scuderia della storia della F1.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...