F1 | Ferrari sanzionata

E’ Jean Todt che aggiunge ulteriori dettagli alla polemica, ma sopita, sui motori 2019 della Ferrari. Parlando per la prima volta di “sanzione”.

Attraverso alcune dichiarazioni rilasciate a Motorsport.com il Presidente della FIA parla nuovamente del discussissimo accordo FIA – Ferrari.

“Hanno ricevuto una sanzione, ma non posso dire di più riguardo ad essa”.

Qualche giorno fa Marco Mensurati, ospite nella nostra trasmissione radiofonica Pit Talk, ci aveva parlato di una Ferrari che aveva “ampiamente barato” e frase aveva provocato delle reazioni stizzite da parte di alcuni dei nostri lettori. https://www.f1sport.it/2020/04/f1-mensurati-ferrari-ha-ampiamente-barato-nel-2019/ Sta di fatto che ora emerge, dalle parole dello stesso Presidente della FIA un dettaglio non certamente trascurabile. Todt ha infatti dichiarato che gli uomini di Maranello avrebbero ricevuto una sanzione. Frase che non ha bisogno di interpretazione ne politiche, ne grammaticali.

Allora se è stata assegnata una sanzione perché non renderla pubblica? Perché non rendere pubblico anche quale sarebbe stato il fatto contestato o la regola aggirata? Il Presidente della FIA risponde solo in parte a questi interrogativi affermando di non poter dire altro:

“Se me lo chiedeste vi risponderei che mi piacerebbe moltissimo dare i dettagli della situazione, ma la Ferrari si è opposta”

Il mondo e la Formula 1 certamente in questo momento è presa da altro ma queste dichiarazioni non possono far altro che intorbidire una situazione già poco chiara e che, da qualunque parte si osservi, non fa piacere assolutamente.

La vogliamo vedere dall’ottica Ferrari? Certamente colpisce che la Federazione si esprima così chiaramente, parlando di sanzioni e quindi di colpevolezza. Colpevole di cosa allora? “fuori le prove!”  potrebbero reclamare i tifosi Ferrari.

Vogliamo invece guardarla dall’ottica FIA? Anch’essa non ne esce bene con l’evidente difficoltà di giudicare, verificare e certificare, in modo chiaro, l’irregolarità o meno di un team iscritta al campionato

Il tutto poi è accompagnato, ovviamente dalle polemiche montate dai team avversari, che giustamente, protestano per una situazione paradossale e assolutamente torbida. Chiunque protesterebbe per una situazione di questo tipo e sarebbe anche stupido non farlo e perdere l’occasione di ricavare vantaggi o rimborsi da una situazione che è destinata ad esplodere nel momento che verranno effettivamente, riaccesi i motori.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato