Formula E | Le monoposto Gen 3 pronte per il 2022

La stagione Formula E è appena iniziata. Ma il campionato elettrico è sempre in evoluzione costante. Sono in arrivo le monoposto elettriche di Gen 3 già dal 2022.

di Federico Caruso | @fclittlebastard

La stagione 2019/2020 di Formula E è appena iniziata, ma gli occhi già puntano sul futuro della competizione elettrica. La FIA ha lanciato i tender per la 3° generazione, anticipando il regolamento del 2022. Entro il 31 marzo 2020 le aziende potranno partecipare al bando per la fornitura di telaio, batterie e pneumatici per le tre stagioni che andranno dal 2022/2023 al 2024/2025. La FIA annuncerà i vincitori entro il 19 giugno del prossimo anno.

L’iter previsto dalla FIA per arrivare alle monoposto definitive verrà disciplinato nel seguente modo:

  • consegna dei progetti entro ottobre 2020
  • crash test finali nell’agosto 2021
  • fornitura dei prototipi ai team entro gennaio 2022
  • ad agosto 2022 le monoposto definitive

L’architettura delle monoposto di Formula E verrà completamente rivista. Si passerà dai 1770 mm di larghezza e 5160 mm di lunghezza attuali, ai 1700 mm di larghezza e 5000 mm di lunghezza. Il limite di peso anche scenderà, e si passerà dai 980 kg attuali, comprensivi di pilota, ai 780 kg, previsti per il 2022.

I partecipanti ai tender verrà richiesto un contributo di sviluppo basato su due scenari in termini di potenza. Il primo scenario da 300 kW in gara, e 350 kW nell’attack mode e qualifica. Il secondo scenario da 250 kW in gara, e 300 kW per attack mode e qualifica. Non ci sarà la trazione integrale, come si era presagito nelle varie riunioni e voci, ma ci sarà un powertrain all’anteriore, che verrà utilizzato esclusivamente per il recupero dell’energia in frenata.

Un grande balzo in avanti verrà fatto nel 2022 per quanto riguarda le ricariche delle batterie.

Le monoposto di Formula E di Gen 3 potranno recuperare la massima autonomia in soli 45 minuti. Inoltre per poter riportare i pit-stop nella competizione elettrica, ci sarà l’opportunità di una ricarica super-veloce di soli 30 secondi. Per ora questa è solo una proposta, poiché non è ancora chiaro di quanto sarà la carica, e quanta energia verrà fornita alla vettura.

Quello che non cambierà sarà l’aspetto delle monoposto elettriche.

Le conferme che avremo sono le ruote scoperte, la trazione posteriore, l’impianto frenante idraulico anteriore, ed è stata confermata anche la presenza dell’halo. Il design generale della carrozzeria verrà ancora scelto dalla Formula E e dalla FIA. Un cambiamento si avrà nella batteria. Verranno richieste migliorie di robustezza, durabilità, e densità. Il sistema di ricarica da 80 kW verrà affiancato con uno super veloce che sarà tra i 450 kW e 600 kW. I pneumatici potranno essere da 18″ o 20″ e non potranno essere utilizzate termocoperte.

Un cambio nel 2022 che porterà novità, sicuramente sotto il profilo tecnico della Formula E, e spingerà lo sviluppo delle batterie elettriche ad un livello mai raggiunto prima per delle autovetture da corsa.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Federico Caruso

Nato a Roma sotto il segno dei motori turbo V6 nel 1984. Sono sempre alla ricerca di qualcosa che mi sappia emozionare come Ayrton Senna. Scrivo con passione per amore della F1.