F1 | Mario Isola: “Il primo test 2020 con Ferrari a Jerez de la Fronteira”

Mario Isola, a Pit Talk, ci anticipa che il test Ferrari del giorno 8 febbraio sarà a Jerez de la Fronteira. La casa di Maranello sarà la prima a mettere le ruote in pista nel nuovo anno. Gli pneumatici saranno i prototipi Pirelli da 18 pollici. 

di Francesco Svelto |

 

Abbiamo avuto il grande onore di ospitare ai nostri microfoni il Responsabile F1 e Car Racing della casa milanese, Mario Isola.

Uno degli argomenti di talk affrontati è stato relativo al come Pirelli affronterà la delicata stagione 2020. Delicata soprattutto perchè oltre a portare avanti un intero campionato del mondo della massima categoria motoristica in assoluto, dovrà – per la medesima – fronteggiare il grande cambio regolamentare in vista della stagione successiva, quel 2021 che vedrà l’introduzione di una delle più grandi modifiche ad una monoposto degli ultimi decenni: i cerchi da 18 pollici.

Come sappiamo, le gomme sono forse la componente principale di una qualsiasi vettura, non solo di F1, essendo l’unica componente che fisicamente tocca il suolo e che determina il comportamento di una massa enorme che è, appunto, la vettura.

Pensiamoci un attimo. Se normalmente questo concetto fa abbastanza effetto, proviamo ad applicarlo ad una vettura di F1 che raggiunge velocità prossime ai 380 km/h e sviluppa un carico aerodinamico di migliaia di chilogrammi sul telaio.

Da qui potete capire come l’introduzione di una cosi grande innovazione – il cerchio da 18” appunto – rappresenta per Pirelli una sfida tecnologica forse senza precedenti. Il costruttore milanese ha già effettuato tre test finora con Renault, McLaren e Mercedes, il primo a metà settembre scorso a Le Castellet e l’ultimo, qualche giorno fa, ad Abu Dhabi.

Il programma di test ovviamente continuerà l’anno prossimo e i primi km in pista del nuovo anno saranno proprio per i test delle nuove coperture. Questa volta a testarle sarà la Ferrari, il giorno 8 febbraio, con una mule-car (una macchina dello scorso anno opportunamente modificata nelle sospensioni e in tutto ciò che concerne gli attacchi per gli pneumatici) a Jerez de la Fronteira.

Il circuito andaluso, come ci ha anticipato Mario Isola, infatti, è il migliore in quel momento dell’anno in quanto le temperature più miti rispetto agli altri tracciati europei sono l’ideale per questa tipologia di prova.

Tra l’altro il test anticiperà di poche ore il grande evento della casa di Maranello, ovvero la presentazione della nuova vettura.

Prove tecniche di… 2021!

 

Francesco Svelto


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".