F1 | Giovinazzi–Alfa: un sì anche per il 2020

Arriva oggi una notizia importante per tutto il mondo dell’automobilismo sportivo italiano. Antonio Giovinazzi sarà al volante dell’Alfa Romeo Racing anche nella stagione 2020.

| di Luigi Calligari

La riconferma arriva quasi al termine della prima stagione intera di Antonio in F1; annata questa che lo ha visto sfortunato protagonista in più di un’occasione, ma che allo stesso tempo lo ha visto mettersi in luce centrando più di una volta la Q3 e mettendosi dietro, in alcune occasioni, il compagno di squadra ben più esperto e veloce.

https://twitter.com/Anto_Giovinazzi/status/1191368762718662661?s=20

L’inizio non è stato sicuramente facile per il vicecampione della F2 del 2016; venire da due anni di relativa inattività in Formula 1, con solo delle prove libere disputate non erano certo un grosso bagaglio d’esperienza. Le prime due gare disputate in Formula 1 nel 2017 con la Sauber non sono certo un ricordo memorabile, quindi, questa stagione è iniziata sotto più di qualche incognita. Un aiuto per migliorare sarà sicuramente arrivato dal suo compagno di team, Kimi Raikkonen, che con la sua esperienza ha cercato di dettare la direzione per lo sviluppo della vettura, che veniva da un 2018 abbastanza positivo.

Nelle prime gare Antonio ha sofferto molto, mentre il più esperto Kimi portava regolarmente la vettura a punti quasi ogni domenica. In Austria finalmente è arrivato il primo punto mondiale anche per il nostro Antonio, che ha interrotto un digiuno italiano di punti in F1 che durava dal 2010 (ultimo ad ottenerne è stato Vitantonio Liuzzi). Da metà stagione le cose si sono capovolte, con Giovinazzi più veloce di Raikkonen sul giro secco e in gara capace di tirare fuori ottime prestazioni come Monza o Singapore. Sulla sua stagione pesano tanto anche le strategie a volte non proprio efficaci del suo team, e il brutto errore commesso a Spa, quando a un nulla dalla fine ha gettato via un importante piazzamento a punti.

A livello di lavoro fatto e di esperienza acquisita Antonio meritava senza dubbio la riconferma, e questo attestato di stima di Alfa e Ferrari lo ripaga di tutte le difficoltà attraversate nel corso della stagione. La speranza, di tutti i tifosi italiani e appassionati di motorsport, è che il prossimo anno l’Alfa Romeo sia una vettura più competitiva e non crolli nelle prestazioni dopo metà stagione, in modo da permettere a Giovinazzi e Raikkonen di togliersi gran belle soddisfazioni.

Ma oggi gli amanti del motorsport italiano devono gioire, è una bella giornata!


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

One thought on “F1 | Giovinazzi–Alfa: un sì anche per il 2020

Lascia un commento