F1 | Ferrari, All’attacco dalla seconda fila

I piloti della Scuderia Ferrari Mission Winnow, domani alle 17.10 locali (14.10 CET), prenderanno il via del Gran Premio di Abu Dhabi dalla seconda fila. Nell’ultima prova della stagione Charles Leclerc si schiererà dalla terza posizione sulla griglia di partenza montando gomme medie con al suo fianco il compagno Sebastian Vettel che avrà invece pneumatici di mescola morbida.

Q1. Tanto il monegasco che il tedesco sono scesi in pista con gomme morbide nella prima fase della qualifica. Charles ha effettuato due giri lanciati in fotocopia ottenendo 1’36”480 e 1’36”478 passando il turno in quinta posizione. Sebastian è invece incappato in un testacoda all’inizio del suo primo tentativo, riuscendo ad accedere alla fase successiva con la settima miglior prestazione in 1’36”963.

Q2. Nella fase centrale della qualifica le due Ferrari sono scese in pista con gomme morbide stabilendo subito due tempi buoni per il passaggio del turno: 1’35”697 per Leclerc e 1’35”786 per Vettel. Considerando che la pista stava evolvendo in maniera significativa, la squadra insieme a Charles ha però deciso di tornare sul tracciato per provare a qualificarsi con gomma media e spaiare la strategia rispetto a Sebastian. Il monegasco è riuscito a centrare l’obiettivo passando sul traguardo in 1’35”543 allineandosi così a Lewis  Hamilton, Max Verstappen e Valtteri Bottas.

Q3. Dopo essere arrivati all’ultima fase, i piloti della Scuderia si sono preparati per due tentativi di attacco al tempo. Nel primo Charles ha fermato i cronometri su un 1’35”219 valido per la quarta posizione, un decimo meglio di Sebastian che ha ottenuto la quinta miglior prestazione in 1’35”339. A quel punto entrambi hanno fatto rientro al box per montare un nuovo treno di gomme morbide.

Secondo tentativo. La squadra ha atteso fino agli ultimi secondi per mandare in pista le due SF90 così da permettere ai piloti di girare su un tracciato ottimale. Nel giro di riscaldamento, tuttavia, il treno delle vetture che precedeva Sebastian ha rallentato, dal momento che ogni pilota cercava di trovare le migliori condizioni possibili per effettuare il proprio giro lanciato. Il risultato è stato che il tedesco non è riuscito a scaldare bene le gomme e ha commesso un errore alla prima curva non riuscendo a migliorarsi, mentre Charles non è nemmeno stato in grado di iniziare il giro essendo passato sul traguardo quando stava già sventolando la bandiera a scacchi. Leclerc e Vettel si sono dunque dovuti accontentare della quarta e della quinta posizione anche se, per effetto della penalizzazione che Bottas deve scontare, partiranno appaiati in seconda fila alle spalle di Hamilton e Verstappen.

Charles Leclerc #16

“La qualifica è stata difficile oggi. Il giro che mi aveva dato la quarta posizione nel mio primo tentativo in Q3 è stato buono ma si poteva fare meglio. Mi spiace che non siamo riusciti a tornare in pista in tempo per provare a limare la mia prestazione. Anche se la pole position oggi sembrava fuori portata, infatti, credo che avremmo potuto ottenere un risultato migliore.

Prima del via, nelle analisi con gli ingegneri, ci concentreremo su come migliorare nell’ultimo settore, dove siamo carenti nella performance rispetto ai nostri avversari.

È la gara conclusiva dell’anno, l’ultima occasione per provare a riprendermi il terzo posto nella classifica di campionato, anche se so che non sarà per niente facile. Sono pronto a dare tutto e anche a correre qualche rischio più del solito pur di potermela giocare”.

Sebastian Vettel #5

“Scatterò dalla quarta posizione domani anche se il Q3 oggi è stato tutt’altro che ideale. Fatichiamo molto nel settore finale in cui ci sono alcune curve nelle quali non siamo semplicemente veloci abbastanza. Probabilmente questa non è la migliore delle piste per noi ma vediamo cosa riusciamo a inventarci domani.

Peccato per l’ultima parte della sessione: tutti i piloti sono andati molto piano e ci abbiamo rimesso noi. Le gomme erano troppo fredde quando è stato il momento di iniziare il mio tentativo e infatti ho commesso un errore in curva 1. A Charles è andata anche peggio visto che non è nemmeno riuscito a iniziare il giro.

Probabilmente alla base delle nostre difficoltà nell’ultimo settore c’è il fatto che scivoliamo molto perché fatichiamo a far lavorare le gomme nella maniera migliore. Domani faremo del nostro meglio ma non sarà una gara facile. Diciamo che siamo in cerca di opportunità ed è per questo che abbiamo scelto di schierarci con gomme diverse dagli altri. Vedremo se la scelta di partire con le morbide sarà stata corretta”.

Mattia Binotto Team Principal

Oggi siamo entrati in qualifica consci di non essere stati abbastanza veloci nel terzo settore fin dall’inizio del weekend. Per questo abbiamo dovuto provare qualcosa di diverso.

Nel primo tentativo in Q3 eravamo ancora lontani dalla pole, quindi abbiamo deciso di giocarci tutto alla fine. Siamo usciti all’ultimo visto che la pista stava migliorando, con l’obiettivo di avere il tracciato nelle migliori condizioni possibili. Sapevamo che sarebbe stata tirata con il cronometro ed eravamo consapevoli del rischio, ma dovevamo correrlo. Sfortunatamente, abbiamo trovato un po’ di traffico e questo ci ha impedito che quanto ci eravamo preposti di fare andasse a buon fine.

La scelta su quale pneumatico iniziare la gara è stata molto difficile e, anche per questo, abbiamo optato per strategie diverse così da assicurarci più opportunità domani.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento