F1 | Messico: Alfa Romeo, un’altra gara buttata al vento

L’Alfa Romeo continua nel suo momento negativo della stagione. Anche in Messico la scuderia italo-svizzera conclude fuori dai punti, con Raikkonen ritirato, e Giovinazzi penalizzato dai suoi meccanici al pit stop. 

L’Alfa Romeo anche in Messico, conclude la gara fuori dai punti con entrambe le monoposto. Dopo le qualifiche negative del sabato, anche la gara è stata altrettanto difficile per i due piloti. Kimi Raikkonen non ha mai lottato per entrare in zona punti nel corso del GP, con una monoposto difficile da guidare. Il finlandese nel corso del sessantesimo giro ha dovuto alzare bandiera bianca, ritirandosi mentre era nelle retrovie.

Discorso differente invece per Antonio Giovinazzi. Il pilota italiano ad un certo punto della gara si è trovato addirittura in nona posizione, approfittando degli altri piloti che erano rientrati ai box per il cambio gomme.

Tutto sommato il ritmo del pilota Alfa non era nemmeno male, anzi. L’italiano è stato molto bravo nel gestire il primo stint del GP con le mescole medie.

Poi nel corso del ventunesimo giro Giovinazzi rientra ai box per effettuare il cambio gomme sulla sua Alfa. Pit stop da dimenticare per Antonio: i meccanici hanno fatto cadere il sollevatore dell’auto prima che quest’ultimi riuscissero ad inserire correttamente la posteriore destra sulla monoposto dell’italiano.

Giovinazzi ha così perso oltre quaranta secondi ai box, retrocedendo così in fondo al gruppo praticamente. Alla fine Antonio è riuscito comunque a concludere in quattordicesima posizione. Resta però il fatto che ancora una volta la sfortuna s’è accanita nei confronti del pilota italiano.

Magari senza quel disastroso pit stop Giovinazzi avrebbbe lottato per la zona punti. Ma con il senno di poi non si va da nessuna parte. Soprattutto in F1. Il team Alfa Romeo lascia il Messico con l’amaro in bocca, con la C38 che non è mai realmente parsa competitiva nel corso del weekend. E sulla carta con i lunghi rettilinei del circuito messicano, la power-unit Ferrari avrebbe dovuto aiutare la scuderia italo-svizzera. Così non è stato.

Ora tra meno di una settimana si correrà il GP degli Stati Uniti sul circuito di Austin. Sia Raikkonen che Giovinazzi dovranno cercare in tutti i modi di raddrizzare questi ultimi GP. Il team Alfa ormai è dalla gara di Singapore che non va a punti (decimo Giovinazzi). Raikkonen addirittura è dal GP d’Ungheria che non entra più nella top-ten. E’ giunta l’ora di invertire la rotta a soli tre GP dal termine del mondiale.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento