F1 | Russia: PL indecifrabili a Sochi

Le prove libere del GP di Russia non consentono di avere un quadro molto chiaro riguardo ai valori in campo. In testa Verstappen dietro a Leclerc e Bottas.

Dopo la doppietta Ferrari a Singapore il GP di Sochi era molto atteso per capire le potenzialità della SF90 in un circuito più completo rispetto a quello asiatico. Dopo le prime due sessioni di prove libere abbiamo questi riscontri.

In testa c’è Max Verstappen con la Red Bull Honda. I giapponesi hanno deciso di sostituire il suo motore a combustione per avere più potenza a Suzuka, la loro gara di casa. Subirà una retrocessione di cinque posizioni al via, ma per evitare di partire troppo indietro ha posto maggiore attenzione alla qualifica, e questo forse getta un pò di fumo negli occhi. Nelle prove di gara è comunque stato all’altezza di Ferrari e Mercedes, per cui al momento nulla vieta di pensare all’olandese come possibile pericolo per la gara.

Charles Leclerc è stato quello più costante nella giornata di oggi. Il monegasco ha ormai un gran feeling con la sua monoposto e lo dimostra giro dopo giro. Anche nella simulazione passo gara il suo ritmo è buono, ma non eccelso. Vettel è più indietro, non sono nella classifica (quinto a un secondo), ma anche nella guida. Il nuovo pacchetto aerodinamico Ferrari lo ha sicuramente aiutato ad avere sensazioni migliori ma il setup non è ancora quello giusto. Ha infatti commesso diversi errori, dimostrando come il bilanciamento non sia quello ottimale per il suo stile di guida.

Mercedes è leggermente più indietro, soprattutto con Hamilton. Nella simulazione di qualifica le frecce d’argento non sono al livello di Leclerc. Nella simulazione di gara il gap è molto meno e questo mescola di molto le carte in tavola.

È difficile prevedere come sarà il ritmo dei big in gara. L’unica sicurezza è che Leclerc lotterà per il podio e forse anche per la vittoria. Chi sarà il suo avversario? Sicuramente Hamilton darà del filo da torcere al 21enne monegasco. Se saranno solamente loro due a lottare per la vittoria oppure anche Verstappen riuscirà a fare bene questo non ci è dato saperlo, almeno fino a domenica.

Di seguito i tempi delle due sessioni di oggi:


Tommaso Magrini

Editore di F1Sport.it Studente in Operatore Giuridico d'Impresa presso l'Università degli Studi dell'Aquila. Mail: tommasomagrini@f1sport.it