F1 | Leclerc: ” Con una Ferrari sola è stato più difficile vincere “

Charles Leclerc ha trionfato nel GP di Monza domenica scorsa, resistendo agli attacchi Mercedes prima da parte di Hamilton, e poi nel finale da Bottas. Il monegasco ha affermato che il testacoda del team-mate Vettel, ha facilitato la strategia della Mercedes.

Charles Leclerc è senza ombra di dubbio il pilota del momento non solo all’interno della Ferrari, ma in tutto il circus. Prima la vittoria sul leggendario circuito di Spa Francorchamps, poi domenica scorsa il trionfo a Monza dinanzi ai tifosi della Ferrari. Entrambe le vittorie sono arrivate soprattutto al gran talento del pilota monegasco, oltre che grazie anche ad una SF90 che si è riuscita ad adattare al meglio nei circuiti di Spa e Monza.

Se la prima vittoria in carriera non la si scorsa mai, sicuramente è altrettanto vero che anche la prima a Monza per un pilota Ferrari è qualcosa di unico, ed indimenticabile. Poi il modo in cui è arrivata, fa capire quanto sia grande il talento di questo ragazzo di 22 anni, con Leclerc capace di resistere sin dalla partenza ai continui attacchi dei piloti Mercedes. In pratica il monegasco ha dovuto contare solamente sulle sue forze, mentre la Mercedes ha avuto modo di “giocare” a due punte con Hamilton e Bottas.

E’ chiaro che il testacoda di Vettel alla curva Ascari nei primi giri del GP, nel tentativo di tenere il passo dei primi tre, ha chiaramente modificato l’andamento delle strategie e del GP stesso. Chi ne ha beneficiato è stata ovviamente la Mercedes, che ha potuto differenziare le strategie di gara con i due piloti.

Prima Hamilton ha messo sotto pressione Leclerc, poi negli ultimi è stato Bottas ad incalzare il ferrarista. Ma alla fine Leclerc è riuscito a rintuzzare gli attacchi dei due piloti Mercedes. Riportando così la Ferrari alla vittoria nel circuito di casa dopo ben nove anni. Il monegasco ha sottolineato la buona strategia decisa dal suo muretto box nel corso del GP:

” Penso che la strategia sia stata buona. Ovviamente ci trovavamo in una situazione difficile, perché avevamo alle spalle le due Mercedes ed io ero l’unica Ferrari. Loro invece hanno potuto ‘giocare’ con una macchina prima e poi con l’altra. E’ stato molto complicato, ma penso che alla fine abbiamo fatto la scelta giusta con le dure. Ovviamente è sempre più facile avere due vetture invece che una sola. In ogni caso Seb è stato estremamente sfortunato. “

Insomma Leclerc se da un lato ha elogiato la scelta della strategia adottata dalla Ferrari nel GP, dall’altro lato lancia una sorta di “frecciatina” a Vettel. Se il tedesco non avesse commesso quell’errore, probabilmente si, la corsa del monegasco sarebbe stata più semplice. Perché con Vettel subito dietro ad Hamilton e Bottas, la Mercedes non avrebbe avuto la possibilità nel poter differenziare le strategie. Ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Ora tra meno di due settimane arriverà il GP di Singapore, dove sulla carta Leclerc e Vettel dovranno giocare in difesa. Salvo clamorose sorprese. Che non guastano mai in questa F1.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento