F1 | GP Italia: Ferrari vince con Leclerc, Vettel ancora errori

A due facce la gara della Ferrari a Monza: Leclerc, protagonista di una gara superba, vince davanti ad una folla impazzita. Vettel è autore di un rovinoso errore che lo mette fuori gioco e gli costa anche una penalità di 10 secondi in gara. 

di Francesco Svelto |

La Ferrari vince a Monza. Charles Leclerc bissa, con una gara straordinaria, la vittoria di sette giorni fa in Belgio. Ma oggi è qualcosa di diverso, qualcosa di più, perché avviene in casa della Ferrari, in quel di Monza, con una modalità diversa, facendo un’impresa.

Leclerc è stato protagonista di una gara condotta dal primo giro in testa. E quella posizione non l’ha lasciata mai fino al traguardo, se non in occasione del pit-stop.

Ma a scrivere cosi non rende l’idea della sofferenza agonistica che il monegasco ha dovuto subire per tutti i  53 giri di gara e specialmente nella seconda metà, quando Hamilton prima e Bottas poi si sono avvicinati tanto, tantissimo.

L’hanno tallonato, strattonato, hanno combattuto all’arma bianca. Leclerc è stato anche protagonista di episodi al limite del regolamento, con Hamilton è stato spietato in un’occasione alla curva della Roggia, cattivo in un corpo-a-corpo quasi oltre le regole (ha avuto una reprimenda dai giudici di gara).

Ha dimostrato una cattiveria agonistica – forse al pari di Verstappen dei momenti migliori – frutto di una maturazione avvenuta quest’anno e sicuramente ancora in corso.

Ma lui ce l’ha fatta. Le Mercedes erano minacciose anche di più di quanto lo fossero a Spa. Ma la vittoria, Leclerc, l’ha portata a casa. Complimenti a lui, il futuro è tutto suo.

https://twitter.com/F1/status/1170710793698123781

Discorso molto diverso per Sebastian Vettel. Il tedesco navigava in quarta posizione quando nelle prime fasi di gara si è reso protagonista di una rovinosa uscita alla Ascari. Già questo sarebbe stato sufficiente per rovinare abbastanza la sua gara ma il tedesco, rientrando in pista, ha urtato la vettura di Stroll che sopraggiungeva, mandandolo fuori pista a sua volta. Per Vettel anche uno stop-and-go di 10 secondi. E li la sua Monza è stata definitivamente rovinata.

https://twitter.com/Secteur_F1/status/1170718993168109569

Ma forse il problema di Vettel non è limitato solo all’episodio di Monza. I problemi di Vettel sono di natura psicologica, forse sente la pressione nel team e in particolare del suo compagno di squadra che sta capitalizzando tutte le occasioni di quest’anno (vettura permettendo).

Sento di sposare la teoria di Jacques Villeneuve secondo la quale Vettel sta guidando troppo oltre il limite, per limitare il gap che senza dubbio ora c’è nei confronti di Leclerc non solo in pista ma anche nel gradimento dei tifosi.

Ad ogni modo il tedesco – manco a dirlo – è in una crisi apparentemente senza fine, iniziata lo scorso anno ed ancora in corso. Ma questa è un’altra storia che magari approfondiremo successivamente.

Mattia Binotto, a fine gara, ha commentato nella sua maniera molto pragmatica la gara di Leclerc:

“Giro dopo giro ha costruito la difesa, abbiamo venduto cara la pelle. La scelta delle gomme hard ci hanno dato la possibilità di respirare a fine gara. Siamo stati bravi a sceglierle. Oggi la vittoria ce la siamo meritata, il Leclerc è stato bravissimo. E’ emozionante vincere a Monza, non c’è bisogno neanche di dirlo. Ho pianto durante l’inno, era tanto tempo che non si vinceva qui. Speriamo di bissare molto presto!

La Ferrari si troverà a fronteggiare ora piste molto diverse da Spa e Monza. Tracciati dove servirà molto più carico aerodinamico, vero punto debole della SF90. Vedremo cosa succederà ma la Ferrari, in più, ha anche una bella dose di entusiasmo ritrovato nelle ultime due settimane.

Francesco Svelto


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".