F1 | Alonso fa ancora discutere

Flavio Briatore da anni fuori dalla F1, non manca mai di commentare squadre e piloti in maniera decisa e critica. Questa volta è capitato a Chris Horner, team principal della Red Bull Honda, alla fine di un’intervista che lo ha portato a parlare di un probabile ritorno di Fernando Alonso in F1.

Horner ha dichiarato che Alonso è in genere un portatore di “caos” nelle squadre per cui guida. Briatore, che attualmente ha ancora un ruolo nel management di Alonso, ha risposto:

“Ho sentito Horner parlare negativamente di Alonso e penso che sia straordinario. Ripenso a quando mi sono assicurato che il suo team avesse i motori Renault. Non sopporto che qualcuno come Horner parli male di qualcuno come Fernando. Fernando non è solo un buon pilota, ma anche un vero uomo squadra. McLaren e Honda non sono state semplicemente una buona partita per lui – beh, può succedere”.

Inoltre l’ex-boss Renault ha ammesso che la collaborazione Red Bull-Honda sta funzionando molto bene, e che in futuro potrebbero raccogliere i frutti degli sforzi affrontati in questi anni.

“La Red Bull ottiene credito per questo. Non sono ancora candidati al titolo ma lo stanno rapidamente diventando. Tuttavia, ciò non significa che dovrebbero parlare male di altri piloti. Perché se siamo onesti, Red Bull non merita un premio per quanto riguarda la corretta gestione dei conducenti.”

Critiche sempre senza peli sulla lingua, che sicuramente hanno messo un punto alla discussione del ritorno di Alonso in F1.

Inoltre Briatore ha tirato di nuovo fuori la questione gestione Red Bull dei propri piloti, non del tutto lucida.

Chris Horner sempre in settimana aveva dichiarato su Gasly: “Verrà fuori dall’altra parte, diverrà un pilota migliore”, facendo riferimento alla bocciatura del francese che è stato rimandato in Toro Rosso a metà stagione, dopo le brutte prestazioni con la Red Bull.

Flavio Briatore, è fuori dal circus, ma non gli sfugge niente.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...

Federico Caruso

Nato a Roma sotto il segno dei motori turbo V6 nel 1984. Sono sempre alla ricerca di qualcosa che mi sappia emozionare come Ayrton Senna. Scrivo con passione per amore della F1.

Lascia un commento